rotate-mobile
Mercoledì, 19 Giugno 2024
Cronaca San Ferdinando / Via Francesco Caracciolo

Cinque denunciati per la manifestazione contro Renzi, il corteo di protesta

Gli attivisti hanno rivendicato quanto accaduto il 6 aprile scorso come "una manifestazione di resistenza cittadina contro il governo e le sue politiche di sviluppo"

"Il 6 aprile è stata una data di resistenza cittadina contro il governo e le sue politiche di sviluppo": così Bagnoli Libera oggi spiega la manifestazione avvenuta in mattinata sul lungomare Caracciolo, in cui gli attivisti hanno manifestato la loro solidarietà a cinque giovani denunciati per gli scontri avvenuti due mesi fa.

Nell'occasione ci furono tafferugli sul lungomare perché il corteo voleva raggiungere e contestare il presidente del Consiglio Matteo Renzi in visita a Napoli.

Al grido "Napoli libera" i manifestanti, incontratisi in piazza Vittoria, si sono diretti verso la sede del Mattino. "Tanti abitanti di questa metropoli oggi sono qui per rivendicare quell'importantissima manifestazione – proseguono gli attivisti – che al grido di 'Renzi ‪stattacas' ha fatto tremare il presidente del Consiglio in visita a Napoli per una squallida passerella elettorale. Condividiamo e diffondiamo in solidarietà a Andrea, Ruben, Lollino, Lorenzo, Yvan".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cinque denunciati per la manifestazione contro Renzi, il corteo di protesta

NapoliToday è in caricamento