Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Duemila bengalesi sfilano contro le aggressioni: "Vogliamo i nostri diritti"

 

Sono partiti in mille da piazza Garibaldi, ma quando sono arrivati davanti alla Prefettura sfioravano i duemila. Grande partecipazione per il corteo della comunità bengalese napoletana che ha sfilato per le strade della città in segno di protesta contro le aggressioni subite nelle ultime settimane. 

Nel mese di agosto, due cittadini del Bangladesh, venditori ambulanti, sono stati presi a sassate da un gruppo di napoletani. E' solo l'ultimo episodio di violenza nei confronti di questa comunità, che vive anche situazioni di difficile integrazione in provincia. A Palma Campania, per esempio, il sindaco ha impedito la preghiera dei musulmani in strada a causa della presunta mancanza dei requisiti di sicurezza. 

Una delegazione dei manifestanti sono stati ascoltati dall'assessore ai Diritti di cittadinanza del Comune di Napoli Laura Marmorale, che ha promesso tutto l'appoggio necessario da parte di Palazzo San Giacomo. Successivamente, la comunità è stata accolta anche in Prefettura per chiedere maggiore tutela della loro sicurezza. 

Potrebbe Interessarti

Torna su
NapoliToday è in caricamento