menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Manca corrente e aggredisce poliziotti intervenuti in zona: "Uccido tutti, faccio una strage"

Un 47enne, preso dall'ira per la mancanza di energia elettrica in casa, ha aggredito con calci e pugni i poliziotti intervenuti sul posto per rassicurare i residenti. Arrestato, verrà giudicato in giornata con rito direttissimo

Panico in via Ponte dei Francesi. Un 47enne di Napoli, stufo per la mancanza di corrente riscontrata in zona, ha aggredito e costretto alle cure in ospedale i poliziotti che erano intervenuti per rassicurare alcuni residenti che lamentavano la mancanza di energia elettrica da diverse ore.

"Siete dei buoni a nulla", ha inveito l'uomo contro gli agenti, accorsi sul posto per un controllo e per rassicurare i cittadini che in breve tempo il guasto sarebbe stato risolto dal personale della società di energia elettrica. Preso dall'ira, il 47enne ha continuato contro le forze dell'ordine intimando loro delle forti minacce, affermando che avrebbe risolto la questione recandosi di persona negli uffici "uccidendo tutti, facendo una strage"

Bloccato l'uomo iracondo nel tentativo di conoscere le sue generalità, i poliziotti sono stati nuovamente aggrediti con pugni e calci. Gravi le ferite riportate dagli agenti, costretti a ricorrere alle cure mediche in ospedale.

Arrestato, il 47enne sarà giudicato nelle prossime ore con rito direttissimo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid in Campania, il bollettino: più di 2mila positivi e 14 decessi

  • Cronaca

    Presidio per Ugo Russo, la lettera commovente dei genitori

  • Cronaca

    Scavi di Pompei, emerge un carro cerimoniale perfettamente conservato

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento