Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Rachel riabbraccia il figlio dopo il Covid: "Un pensiero a tutte le mamme ancora positive"

La 24enne di origini cubane era stata separata dal neonato dopo il parto perché aveva contratto il virus. Per 15 giorni ha potuto chiedere sue notizie solo via telefono.

 

Rachel ha gli occhi stachi e felici che solo una neomamma può avere. Stanca perché il piccolo Damian vuole mangiare a tutte le ore del giorno. Felice perché ha potuto riabbracciare il figlio neonato dopo 15 giorni. Rachel, 24 anni, origini cubane, ha partorito al Policlinico nuovo di Napoli nella notte tra il 31 ottobre e il primo novembre. Poche ore dopo, ha ricevuto il risultato del tampone: positivo. 

Il piccolo è stato portato al nido, mentre lei trasferito in un reparto Covid. Non ha più potuto vedere il figlio, neanche quando l'ospedale l'ha dimessa, nonostante fosse ancora positiva. Lei, ragazza madre, ha trascorso la quarantena a casa di amici e ha potuto avere notizie di Damian solo via telefono. 

Domenica 15 novembre il suo incubo è finito. Con il referto che recitava 'negativo' è tornata al Policlinico per riabbracciare suo figlio. "E' una gioia immensa - dice - il mio pensiero va a tutte quelle mamme che stanno vivendo la mia stessa condizione. Abbiate pazienza e forza". 

Potrebbe Interessarti

Torna su
NapoliToday è in caricamento