rotate-mobile
Venerdì, 23 Febbraio 2024
La violenza / Torre del greco

Una continua umiliazione: l'incubo di una donna con il marito

La costringeva anche ad avere rapporti sessuali contro la sua volontà

Questa mattina, in esecuzione di un'ordinanza applicativa della custodia cautelare in carcere emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Torre Annunziata su richiesta della Procura locale, personale del Commissariato di Torre del Greco ha tratto in arresto un uomo di anni 30, in quanto gravemente indiziato dei reati di maltrattamenti in famiglia, violenza sessuale e lesioni a carico della compagna.

Le indagini traevano origine dalla denuncia della donna, la quale riferiva agli agenti il perdurante clima di ansia e di timore per la propria incolumità, in cui viveva a causa del proprio compagno, il quale, con condotte reiterate ed abituali, nel corso della loro convivenza, la maltrattava sottoponendola a continue vessazioni verbali e a violenze psico-fisiche e sessuali. In particolare, la donna riferiva che il predetto: - la ingiuriava e le impediva anche di uscire di casa da sola, non consentendole nemmeno di andare in giardino senza il suo permesso, aggredendola fisicamente e nascondendole le chiavi di casa; - le vietava di sentirsi con le proprie amiche e pretendeva di essere presente in occasione delle telefonate con la madre della stessa, in modo da controllare il contenuto delle conversazioni; - le controllava ossessivamente il telefono e le impediva di utilizzare i social network, cancellando le relative applicazioni dal telefono; - in alcune occasioni, inoltre, l'aveva costretta ad avere rapporti sessuali, contro la sua volontà, durante i quali la umiliava ripetutamente.

Le indagini, espletate dalla polizia giudiziaria a seguito dell'acquisizione della notitia criminis, consentivano di circostanziare e documentare puntualmente quanto denunciato dalla vittima e di raccogliere gravi indizi di colpevolezza a carico dell'attuale indagato, il quale, all'esito delle formalità di rito, è stato sottoposto agli arresti domiciliari presso l'abitazione della madre dello stesso. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una continua umiliazione: l'incubo di una donna con il marito

NapoliToday è in caricamento