Dissesto idrogeologico, via alla task force nella zona vesuviana

In campo una task force per la ripulitura di vasche e canali, che a partire dalle criticità verificatesi a Poggiomarino, interverrà nell'intera zona vesuviana e del Sarno

Si è svolta nel pomeriggio di lunedì in Regione, a Palazzo Santa Lucia, una riunione operativa sul dissesto idrogeologico, anche in relazione alle condizioni meteo delle ultime settimane. Alla riunione, convocata e presieduta dal governatore Vincenzo De Luca, con il Vicepresidente Fulvio Bonavitacola hanno partecipato i sindaci, i responsabili della Protezione Civile, i vertici delle società regionali Sma, Cas, dell'Ente Idrico Campano e della Gori, i rappresentanti dei consorzi.

La riunione è stata convocata per dare un'accelerazione straordinaria agli interventi in atto per far fronte alle criticità. Sono stati decisi e avviate subito azioni mirate e puntuali, con attenzione alle segnalazioni pervenute in particolare dall'Area vesuviana, del Sarno e dell'Agro nocerino.

Già da oggi sarà in campo una task force per la ripulitura di vasche e canali, che a partire dalle criticità verificatesi a Poggiomarino, interverrà nell'intera zona vesuviana e del Sarno. L'accelerazione riguarderà anche il collettore principale nel bacino idrografico.

Nei prossimi giorni è convocata una riunione con la Protezione Civile nazionale, nella quale oltre alle richieste finanziarie, saranno chieste procedure eccezionali per gli appalti delle opere.

"Oggi è partita una massiccia operazione di ripulitura e bonifica delle caditoie e dei canali ostruiti nell'area vesuviana e del bacino del Sarno, come avevamo deciso nella riunione operativa di ieri. Sono stati definiti interventi puntuali su decine di punti della rete idrica e fognaria. Si stanno accelerando i tempi per il completamento di alcuni collettori: uno sforzo straordinario, con l'impegno di centinaia di dipendenti delle società regionali, per un lavoro di prevenzione volto a impedire gli allagamenti nel periodo invernale. Si lavora per liberare e bonificare le vasche di raccolta facendo la classificazione dei materiali di risulta. Nel frattempo vengono avviate le progettazioni e le gare per gli interventi strutturali sul Sarno, per risolvere definitivamente il problema. A metà settimana avremo la Protezione Civile per le procedure dello stato di emergenza, chiederemo le risorse necessarie ma soprattutto lo snellimento delle procedure amministrative per poter espletare le gare in tempi rapidissimi", afferma il Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Reddito di Cittadinanza, in 24 trovano lavoro: ecco cosa faranno

  • Coronavirus, Campania zona gialla da lunedì 18 gennaio: l'indice Rt è inferiore a 1

  • Grave lutto scuote Napoli, muore 24enne incinta al quarto mese

  • Grave lutto per Salvatore Esposito: “Il Covid se l'è portato via”

  • Il gelo invade la Campania: arriva la prima neve su Napoli

  • Campania zona gialla, ristoranti e bar con servizio al tavolo e al via i saldi invernali

Torna su
NapoliToday è in caricamento