Maltempo, alberi caduti in città e provincia: c'è una vittima

L'allerta meteo arancione si sta rivelando più che fondata. Numerosissimi i casi di alberi precipitati al suolo per il forte vento tra città e hinterland. Morto un 62enne a Bagnoli

Alberi caduti al rione Traiano

Ha fatto purtroppo una vittima il maltempo che si è abbattuto da ieri su Napoli e provincia.  Mohamed Boulhaziz, 62 anni, è rimasto schiacciato da un albero di grosse dimensioni abbattutosi al suolo in via Nuova Agnano, nel quartiere di Bagnoli, alle 7 di stamane. Di nazionalità marocchina, era residente a Maddaloni in provincia di Caserta e lavorava come commerciante.
De Magistris, a nome dell’intera amministrazione cittadina, ha espresso "profondo cordoglio per la drammatica morte del lavoratore".

Tragedia a Bagnoli: muore schiacciato da un albero

È spaventoso il bilancio su quanto provocato dal maltempo nella notte appena trascorsa, soprattutto per quanto riguarda gli alberi caduti. Se ne registrano numerosissimi a Napoli e in cittadine della sua provincia, come Pozzuoli e Sant'Antimo.

In città danni a Bagnoli, al Vomero, a Posillipo, e numerosi altri quartieri. I residenti lamentano aiuti in ritardo da parte dei vigili del fuoco, effettivamente subissati da richieste di intervento di ogni dipo. Paura anche lungo la Tangenziale di Napoli, dove due alberi sono stati divelti dal vento finendo sulla carreggiata. Crollo con chiusura al traffico della strada in via Belvedere al Vomero. A Ponticelli, un container impilato è caduto per il vento, travolgendo un autocompattatore dell’Asìa. Autista illeso ma condotto in ospedale.
Danni nel parco Iacp in via villa Bisignano a Barra, dove un albero è crollato danneggiando le ringhiere sia del parco in cui aveva le radici che del parco di fronte. Carabinieri sul posto, strada chiusa al traffico.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Via Villa Bisignano a Barra, video di Massimo Romano-NT

Il messaggio dell'amministrazione comunale

Sulla difficile situazione è arrivata intorno alle 11 anche una nota stampa da Palazzo San Giacomo. "A causa del fortissimo vento che ha colpito il territorio cittadino sin dalle prime ore del mattino, con il drammatico evento della morte di un uomo ad Agnano - scrive il Comune - si è registrato il crollo di diversi alberi pubblici e privati (via Volpicella, via Crispi, viale Traiano, via Tevere, via Po, via Lattanzio, via Giustiniano, piazza Aprea, via Manzoni, Via Pomilio, via Miano, via Toscanella), nonché di cartelloni pubblicitari e di altre strutture verticali. Si invita pertanto alla massima prudenza e a limitare gli spostamenti a quanto strettamente necessario, visto che le previsioni meteorologiche contenute nel bollettino della protezione civile regionale valido fino alla mezzanotte di oggi domenica 22 confermano la presenza di forti venti nel corso della giornata odierna".

TANGENZIALE, ALBERI SULLA CARREGGIATA

Il sindaco Luigi de Magistris ha fatto sapere di essersi tenuto fin dall'alba in stretto contatto con gli assessori e con tutte le unità operative in campo per affrontare l’emergenza. "Per fronteggiare l’eccezionale ondata di maltempo la polizia locale ha impegnato per l’intera giornata 200 agenti e 20 Ufficiali a cui si aggiungono circa 50 operatori chiamati in pronta reperibilità da casa - ha reso noto Palazzo San Giacomo - La Protezione civile, che opera in collegamento diretto con la Centrale Operativa del Corpo, ha allertato tutte le Associazioni di volontari per assicurare supporto al proprio personale tecnico ed operativo, oltre che alle due squadre di Napoli Servizi, consentendo cosi anche di liberare le pattuglie della polizia locale impiegate sui vari luoghi dove si sono registrate criticità". "Sono state attivate in pronta reperibilità anche due squadre del Servizio Logistica che insieme ai potatori stanno procedendo al taglio delle alberature che invadono le sedi stradali - va avanti la nota del Comune - Il Servizio Verde della Città ha attivato alcune imprese per urgenti interventi in luoghi particolarmente critici come via Posillipo, viale Traiano, via Belvedere, via Lattanzio e piazza Aprea".
"La Città Metropolitana - conclude il comunicato - ha collaborato con la società Armena, a cui la Centrale della polizia locale ha fornito un elenco di strade, per il taglio di alberature su sede stradale e per il ripristino della  viabilità".

DAL COMUNE DI NAPOLI: L'ELENCO DEI DANNI

La polemica

Polemico il commento di Nino Simeone, presidente della commissione Infrastrutture in consiglio comunale. "Il vento forte e la pioggia incessante hanno provocato seri danni in tutta la città - ha fatto sapere - Centinaia gli interventi effettuati dai Vigili del Fuoco e Protezione Civile, ma tantissimi altre richieste che attendono ancora di essere aiutati. Questo è un fatto...Questo è il fatto!". "Domani in Consiglio comunale - conclude - chiederò al Sindaco quali siano stati gli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria, messi in atto dall'Amministrazione, negli ultimi 6mesi, per contrastare questi fenomeni metereologici che già da tempo stanno interessando il nostro territorio".

Crolli ed esondazioni in provincia

Alberi caduti anche a Sant'Antimo, e nel quartiere puteolano di Monterusciello. In via Salvatore Di Giacomo un'auto stava per essere travolta, così come a Quarto all'ingresso del tunnel del Monte Corvara.

Particolarmente complessa la situazione soprattutto nell'area flegrea, dove il vento forte ha divelto anche cartelli pubblicitari. Problemi per la linea Eav Circumflegrea, a causa della caduta di un albero su di un treno tra Quarto e Licola. Danneggiata la motrice, il servizio è rimasto comunque attivo. "A seguito dell'interruzione sulla tratta Licola-Quarto - ha reso noto Eav - è stato istituito un servizio sostitutivo con bus della ditta A.M. "Autoservizi Meridionale". I bus effettueranno le fermate in prossimità delle stazioni".

Tre pini si sono abbattuti lungo la Circumvallazione Esterna, in un tratto tra i tre comuni di Villaricca, Mugnano, Melito. Forti i disagi per la strada interdetta al traffico veicolare, ma fortunatamente non si sono registrati feriti.

Resta inoltre ancora critica la situazione riguardante l'esondazione del Lago Patria, nel Comune di Giugliano, che si è venuta a generare ieri. NapoliToday ha ascoltato un esercente del posto, costretto a chiudere la sua struttura ricettiva.

A Castellammare di Stabia tre famiglie sono state nella notte evacuate dalle loro abitazioni: in via Santa Caterina ha ceduto la controsoffittatura di un solaio a causa della pioggia.

Forte spavento anche a Torre Annunziata, dove un'impalcatura è stata divelta dal vento al punto da schiantarsi lungo tutta la carreggiata sottostante.

Problemi anche sulle isole. Ischia e Procida sono isolate a causa del mare in burrasca, mentre da Capri è riuscito a partire, alle 8, un solo traghetto. Proprio sull'isola azzurra le biglietterie dei traghetti e degli aliscafi di Marina Grande sono state scoperchiate dal vento.

L'allerta meteo

Nel pomeriggio la Protezione civile ha prorogato l'allerta meteo, adesso in vigore fino alle 16 di domani 23 dicembre. Fino alla mezzanotte l'allerta meteo è di colore arancione sull'intera regione; resterà tale anche domani fino alle 16 su Penisola Sorrentino-Amalfitana, Sarno, Monti Picentini, mentre sarà di colore giallo sul resto della Campania.

Allerta meteo prorogata fino al 23 dicembre

La raccomandazione della Protezione civile, "indipendentemente dal colore dell'allerta", è quella di "prestare la massima attenzione al possibile rischio idraulico e idrogeologico sul territorio, anche in assenza di nuove precipitazioni e di monitorare la corretta tenuta delle strutture esposte alle sollecitazioni dei venti e del moto ondoso".

Aggiornato alle 20.00

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giovani in strada fino a tarda notte, da Napoli arriva una soluzione alternativa

  • Riaprono spiagge libere e stabilimenti balneari: l'ordinanza della Regione Campania

  • "Non siamo imbuti, abbiamo perso la felicità. Annullate l'esame di maturità": lo sfogo di una studentessa

  • Covid, focolaio al Cardarelli. Gli infermieri insorgono: "Situazione desolante"

  • Post Coronavirus: le nuove tendenze del mercato immobiliare

  • Agguato ad Acerra, ucciso un uomo a colpi d'arma da fuoco

Torna su
NapoliToday è in caricamento