menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Madre disperata ricovera neonato per nutrirlo

Una giovane indigente e disperata di 21 anni, per garantire da mangiare al suo neonato, ha deciso di farlo ricoverare. È accaduto ad Acerra dove i volontari del Movimento per la vita della diocesi lanciano un appello per donare latte in polvere

Una giovane indigente e disperata di 21 anni, per garantire da mangiare al suo neonato, ha deciso di farlo ricoverare. È accaduto ad Acerra, dove i volontari del Movimento per la vita della diocesi locale che, nei mesi scorsi avevano convinto la ragazza a non abortire, hanno raccontato l'episodio.

La giovane vive una situazione personale drammatica e, quegli stessi volontari che l'hanno convinta a non interrompere la gravidanza, ora lanciano un appello ai cittadini a donare latte in polvere, per poter sfamare il bambino.

Racconta un'operatrice del movimento: “La situazione di questa ragazza è disastrosa, è sposata con un ex tossicodipendente che non trova un lavoro stabile, e dal quale ha già avuto due bambini, di 2 e 3 anni. Durante la gravidanza ha digiunato più volte per poter acquistare il cibo ai suoi figli.”

Nonostante gli aiuti dei volontari e della Caritas la donna non ce la fa a mantenere la famiglia e così la decisione di ricoverare il neonato per garantirgli il nutrimento.

L'appello ai cittadini è di donare il latte in polvere per neonati, spiega la volontaria: "Chi vuole può portarlo direttamente al nostro centro, che si trova al palazzo vescovile in piazza Duomo, dalle 17 alle 19. Ma sono graditi anche altri alimenti per bambini, perché quella della giovane ventunenne, non è l'unica storia triste che si consuma nel nostro paese".
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Mugnano: "Ancora sopra i 200 positivi attuali"

Attualità

Sorpresa per Serena Rossi a Canzone Segreta: "Non sapevo niente, vi giuro"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento