Gli rubano l'auto, lui chiede il "cavallo di ritorno" sui social: è polemica

A riprendere la vicenda, emersa sui social, sono stati Francesco Emilio Borrelli e Gianni Simioli nel corso della trasmissione radiofonica La Radiazza

L’appello social al ladro dell’auto affinché proponga il cavallo di ritorno è l’ultima frontiera dell’asservimento delle persone perbene alla violenza dei delinquenti”: così Francesco Emilio Borrelli e Gianni Simioli nel corso della trasmissione radiofonica La Radiazza, nel portare alla ribalta un post sui social di una persona che aveva subito il furto della propria auto.

L'uomo, su Facebook, chiedeva ai malviventi di restituirgli la vettura previo compenso.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per Borrelli e Simioli "pur comprendendo la voglia di recuperare l’auto, magari perché non era assicurata contro il furto, non si può non condannare una scelta che, nei fatti, alimenta i furti perché i ladri contano proprio sul fatto che i proprietari, invece di correre a denunciare, vanno a cercare il modo per pagare quanto richiesto per riavere la macchina e non corrono alcun rischio”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giovani in strada fino a tarda notte, da Napoli arriva una soluzione alternativa

  • Riaprono spiagge libere e stabilimenti balneari: l'ordinanza della Regione Campania

  • "Non siamo imbuti, abbiamo perso la felicità. Annullate l'esame di maturità": lo sfogo di una studentessa

  • Covid, focolaio al Cardarelli. Gli infermieri insorgono: "Situazione desolante"

  • Post Coronavirus: le nuove tendenze del mercato immobiliare

  • Coronavirus, i dati a Napoli: nessun nuovo guarito ma tre casi e un decesso in più

Torna su
NapoliToday è in caricamento