Giovedì, 13 Maggio 2021
Cronaca Via Francesco Caracciolo

Lungomare occupato dagli abusivi: "Serve più contrasto"

Massimo Petrone di Confcommercio: "Mercanzie di dubbia provenienza sui marciapiedi, peggiorano le condizioni di invivibilità e di vergognoso degrado in cui versa la nostra città"

"Anche questo week end il lungomare di Napoli è stato invaso dalla presenza capillare dei tanti rivenditori abusivi che con le loro mercanzie, di dubbia provenienza, hanno occupato i marciapiedi aggravando le condizioni di invivibilità e di vergognoso degrado in cui versa la nostra città, ponendosi in concorrenza sleale nei confronti delle attività commerciali legali". Lo ha detto Massimo Petrone, vicepresidente vicario di Confcommercio-Imprese per l'Italia della provincia di Napoli, guidata da Pietro Russo.


"L'abusivismo e la contraffazione che spesso costituiscono due facce della stessa medaglia sono una concreta e pericolosa minaccia per l'economia sana del Paese in quanto colpiscono direttamente non solo i grandi marchi di fabbrica ma anche il sistema distributivo rappresentato dal terziario, che nella nostra area metropolitana costituisce la principale attività produttiva. "Riteniamo non differibile una costante azione combinata e coordinata di controllo del territorio da parte delle forze dell'ordine - ha evidenziato il numero due di Confcommercio Napoli - per combattere questo fenomeno e chiederemo al prefetto di Napoli e al comandante della Polizia municipale un intevento finalizzato alla salvaguardia di settori vitali per la città, come il turismo e il commercio".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lungomare occupato dagli abusivi: "Serve più contrasto"

NapoliToday è in caricamento