menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Luigi Merolla è il nuovo questore di Napoli. "Al servizio della 'mia' città"

Si insedierà negli uffici di via Medina il 1 marzo. "Il piacere per il prestigioso incarico è accresciuto dalla soddisfazione di tornare a lavorare in un ufficio dove ho trascorso 19 anni della mia vita"

Movimento di questori a Napoli, Bologna e in altre città d'Italia. Dal prossimo primo marzo Santi Giuffré, attuale questore di Napoli, diventa direttore centrale per la Polizia stradale, ferroviaria, delle comunicazioni e per i reparti speciali della Polizia di Stato.

A Napoli subentra Luigi Merolla, questore di Bologna, che si insedierà negli uffici di via Medina il 1 marzo. Merolli ha espresso il proprio ringraziamento al ministro degli Interni ed al Capo della Polizia per la nomina ed ha rivolto un saluto al personale della questura di Bologna dalla quale proviene. "Esprimo la mia più grande riconoscenza al Ministro dell' Interno, On.le Roberto Maroni e al Capo della Polizia, Prefetto Antonio Manganelli per avermi ritenuto all'altezza dell'importante compito di dirigere una delle più importanti Questure d'Italia".

"Il piacere per il prestigioso incarico è accresciuto dalla soddisfazione di tornare a lavorare in un ufficio dove ho trascorso 19 anni della mia vita, instaurando rapporti professionali o di amicizia molto intensi, e di potermi mettere al servizio della città dove sono nato, dove mi sono formato e che amo profondamente. Le esperienze accumulate negli 11 trascorsi a Roma, al Servizio Antiterrorismo e, poi, alla guida delle Questure di Salerno, di Verona e, infine, di Bologna mi hanno arricchito e questa rinnovata professionalità pongo a disposizione della Città e di tutta la Provincia di Napoli, e in particolare, del Prefetto Andrea De Martino, nella cui guida autorevole confido per lo svolgimento del mio futuro lavoro. Pur consapevole delle grandi difficoltà a cui andrò incontro nello svolgimento del mio incarico, in una realtà così complessa come quella napoletana, so di poter contare su di una struttura ricca di donne e uomini che hanno sempre lavorato con sacrificio ed eccezionale professionalità".

Il neo-questore di Napoli ha espresso il proprio ringraziamento al Prefetto di Bologna, Angelo Tranfaglia ed "all'intera comunità bolognese" della quale ha ricordato il senso civico.

Nato a Napoli il 18 agosto del '49, Merolla è laureato in Giurisprudenza. Coniugato con due figli, ha iniziato la carriera nel 1975 a Nuoro. Nel 1980 ha lavorato ad Avellino nel periodo del terremoto. Dal 1981 al 1991 è stato responsabile della Sezione Antiterrorismo della Digos della Questura di Napoli e dal 1991 al 2000 è stato dirigente della Digos, sempre a Napoli. Nel 1994 gli è stata conferita l’onorificenza di commendatore al merito della Repubblica per aver contribuito all’organizzazione e allo svolgimento del vertice ‘G7’ tenutosi in quell’anno nel capoluogo partenopeo. Dal 2000 al 2001 ha svolto l’incarico di capo servizio antiterrorismo alla direzione centrale della Polizia di prevenzione. Negli anni 2002 e 2003 è stato questore di Salerno. Dal novembre del 2003 è stato questore di Verona e il 21 aprile del 2008 fu nominato questore di Bologna.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento