Venerdì, 24 Settembre 2021
Cronaca

Morte De Crescenzo, Marisa Laurito: "Ho cantato per lui fino all'ultimo"

"Aveva Napoli nel cuore"

"Oggi si è spento un faro. Tutti dobbiamo essergli grati, per l'allegria, l'intelligenza vitale, esagerata, lo spirito di ironia, la capacità di insegnare a tutti la filosofia, trasformandola in una materia popolare che è riuscito a divulgare attraverso i suoi libri, che hanno venduto 25 milioni di copie in quarantadue Paesi in tutto il mondo. Se ne va un pezzo di me. E' una persona insostituibile: per quarant'anni ci siamo frequentati, trascorrendo anche il Natale insieme, con la sua famiglia, con Renzo. E' stata una colonna portante per me, un amico che non mi ha mai tradita, una persona davvero unica. Aveva Napoli nel cuore. Adorava le canzoni napoletane: per questo fino alla fine gli ho cantato, sussurrandogliela nell'orecchio, sottovoce, la sua melodia preferita, 'Era de maggio'". E' il commosso ricordo, affidato all'Ansa, di Marisa Laurito, grande amica di Luciano De Crescenzo, morto il 18 luglio al Gemelli di Roma.

MORTE LUCIANO DECRESCENZO: TUTTE LE NOTIZIE

(Nella foto Marisa Laurito e De Crescenzo a bordo campo al San Paolo nel 1990, nel giorno del secondo scudetto del Napoli -Foto Archivio Carbone)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morte De Crescenzo, Marisa Laurito: "Ho cantato per lui fino all'ultimo"

NapoliToday è in caricamento