Cronaca

Omicidio Materazzo: Luca condannato definitivamente all'ergastolo per l'uccisione del fratello

I giudici hanno respinto la richiesta di perizia psichiatrica

La condanna di ergastolo per Luca Materazzo, accusato dell’omicidio del fratello Vittorio (51 Anni all'epoca), è diventata definitiva. La Corte di Cassazione ha rigettato la richiesta di una perizia psichiatrica, infatti, da parte della difesa. L’omicidio, avvenuto il 28 novembre del 2016, sarebbe avvenuto per un "grande odio" di Luca verso il fratello, secondo i giudici.

Vittorio venne ucciso con oltre settanta coltellate da Luca, il fratello più piccolo, per questioni legate all’eredita’ del padre Lucio, morto qualche anno prima. Luca, ricordiamo, aveva rinunciato al secondo grado di giudizio con un telegramma inviato alla Corte d'Appello.

Il più piccolo dei fratelli Materazzo, dopo il fatto avvenuto al viale Maria Cristina di Savoia, fu subito indagato, ma si allontanò in Spagna. Poi l'arresto e un lungo processo, durante il quale ha cambiato ben 21 legali.

Cinque anni fa l'omicidio

Si chiude così dopo 5 anni la complicata vicenda giudiziaria riguardante l'efferato omicidio di Vittorio Matarazzo, ingegnere di 51 anni, molto conosciuto e stimato in città. In quella tragica serata di novembre l'omicida citofonò alla vittima per farla scendere di casa, colpendola con le coltellate fatali. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio Materazzo: Luca condannato definitivamente all'ergastolo per l'uccisione del fratello

NapoliToday è in caricamento