menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Luca Abete, foto di Nicola Clemente

Luca Abete, foto di Nicola Clemente

Luca Abete portato in Questura: “Picchiato e trattato come un delinquente”

L'inviato di Striscia la Notizia è stato fermato prima che riuscisse ad intervistare il ministro dellʼIstruzione Giannini

Strattonato e fermato dalla polizia, poi portato in Questura. È la disavventura occorsa, ad Avellino, all'inviato di Striscia la Notizia Luca Abete, che provava ieri sera ad intervistare il ministro dell'Istruzione Stefania Giannini.

Gli agenti hanno bloccato anche gli operatori, chiedendo loro di consegnare il girato. Abete e la sua troupe sono stati rilasciati dopo qualche ora. "Sono stato malmenato e trattato come un delinquente", ha affermato, definendosi “stropicciato”.

L'inviato voleva chiedere al ministro – nel capoluogo irpino per un convegno – delle spiegazioni a proposito delle carenze strutturali in alcuni edifici scolastici della Campania.

Notte quasi insonne: dolori, nausea e tanta rabbia! - ha scritto stamane Abete - Il mondo va al rovescio e noi siamo orgogliosi di essere tra quei pazzi che vorrebbero cambiarlo”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento