Malati a terra all'ospedale di Nola, Lorenzin: "Non è colpa dei medici"

Sospesi dall'Asl il direttore sanitario Andrea De Stefano, il responsabile del reparto Andrea Manzi, ed il responsabile della medicina d'urgenza Felice Avella. Ma il Ministro li difende. Nas in ospedale

Il Santa Maria della Pietà di Nola

Il caso dell'ospedale Santa Maria della Pietà di Nola è oramai nazionale. Si sono rivelate particolarmente forti le immagini, al Pronto Soccorso, dei malati curati sul pavimento. Dure le reazioni e le conseguenze. Per ora ne hanno fatto le spese il direttore sanitario Andrea De Stefano, il responsabile del reparto Andrea Manzi, ed il responsabile della medicina d'urgenza Felice Avella: sospesi dal servizio. La decisione di Antonietta Costantini, responsabile dell'Asl Na3Sud, è stata presa momentaneamente pur sottolineando che "se ci sono stati tutti questi accessi al pronto soccorso (è stato il sovraffollamento a monte di quanto accaduto, ndR) è chiaro che qualcosa non ha funzionato a livello di assistenza territoriale"."Voglio sottolineare che i medici del pronto soccorso hanno prestato la dovuta assistenza ai pazienti arrivati nell'ospedale – ha aggiunto la responsabile – dell'Asl – e non si sono fermati, neanche davanti alle difficoltà".

LE RAGIONI DELL'EMERGENZA - A creare la situazione emergenziale sono stati numerosi fattori. Il direttore sanitario Andrea De Stefano ha spiegato: ''Tra sabato e domenica sono arrivate 265 persone a fronte delle 150 circa che arrivano in media, complice anche il freddo che ha gelato le strade, e che ha costretto molte persone della provincia di Avellino a venire a Nola anziché andare altrove". "E quando qualcuno giunge al pronto soccorso – ha proseguito – non possiamo certo mandarlo via, abbiamo preferito mettere a terra le persone piuttosto che non prestare loro assistenza. Una di quelle persone era in arresto cardiaco, ma che dovevamo fare senza letti né barelle, mandarla via?". Secondo quanto riportato dal Mattino, al Santa Maria della Pietà, quella notte, due persone hanno perso la vita. I Nas sono intervenuti intanto ad ispezionare la struttura.

LE REAZIONI: DE LUCA E LORENZIN
CONTINUA

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollo auto: nuove modalità di pagamento e sconti. Le novità

  • Maximall Pompeii: 200.000 mq di attività turistico-commerciali per 1.500 posti di lavoro

  • Virus dalla Cina, intervista al virologo: "Allarme ingiustificato. Fa più paura l'influenza"

  • Giallo a Mergellina: donna trovata morta in casa in un lago di sangue

  • La Polizia Penitenziaria a Tina Colombo: "Non prenda in giro i napoletani"

  • Ora legale, lancette in avanti di un'ora: la data

Torna su
NapoliToday è in caricamento