Pregliasco: “Nel fine settimana sapremo se sarà necessario un lockdown”

Il virologo a Radio Crc: “La speranza è un Natale più tranquillo”

Foto Ansa

“Ci sono più vaccini in corsa, interessante per i risultati. È una speranza per il prossimo anno, arma per ridurre la diffusione di questo virus”. Lo ha dichiarato il virologo Fabrizio Pregliasco intervenendo su Radio Crc Targato Italia. Sull’ipotesi di un lockdown totale Pregliasco precisa: “Avrebbe effetto più concreto, vediamo nel weekend come si mettono le cose e nel caso dovremmo pensare a un provvedimento più pesante. Una quota di cittadini non capisce la gravità. La contemporaneità dei casi sta portando a uno stress del sistema sanitario, non tanto la gravità della malattia. La scelta è dovuta alla sofferenza di settori industriali, un equilibrio tra salute e economia”.

Il vaccino 

Sul vaccino il virologo è fiducioso: “Ci sono più vaccini in corsa, interessante per i risultati”. Su come prevenire il contagio in questa fase Pregliasco ripete le consolidate e preziose regole: “Moltissime regioni hanno una situazione preoccupante, con personale in stress e posti occupati. Vedendo le proiezioni c’è da preoccuparsi ma senza fare allarmismi. Si sottovaluta che ogni contatto con le persone possa portare un’infezione. In questo modo continua la catena, soprattutto con gli asintomatici che sono protagonisti. L’obiettivo è quello di un Natale più sereno. Il virus sopravvive alcune ore a livello ambientale anche su materiali come telefonini o abiti, bisogna igienizzare”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vitamina D e prevenzione del Covid-19, qual è la connessione: risponde l’esperto

  • Morte Maradona, Cruciani e Parenzo: "Non si piange un cocainomane, multe ai napoletani assembrati"

  • E' morto Diego Armando Maradona, Napoli piange per il suo campione: veglia funebre al San Paolo

  • Dramma nel salernitano, muore per Covid-19 una 33enne avvocato incinta

  • Morte di Maradona, Laura Pausini: "In Italia fa notizia la morte di un uomo poco apprezzabile"

  • Sallusti ricorda Maradona: "Drogato, imbroglione, alcolista, sessista, evasore, comunista"

Torna su
NapoliToday è in caricamento