rotate-mobile
Martedì, 4 Ottobre 2022
Cronaca

Litigio al volante: prova a investire un motociclista per vendicarsi

Ha provato prima a retromarcia e poi frontalmente. Si è fermato solo dopo l'arrivo dei vigili. E' accusato di tentato omicidio

Una pattuglia in servizio della Polizia Locale di Napoli è intervenuta a piazza Giambattista Vico arrestando, in flagranza di reato, una persona resasi responsabile dell’ipotesi del reato di tentato omicidio aggravato. Intorno alle 13,30 gli agenti del Gruppo Intervento Territoriale hanno fermato un uomo di 59 anni di Napoli che, al volante di una Golf Volkswagen, a seguito di un diverbio per motivi di viabilità, stava tentando di investire più volte il conducente di un motoveicolo.

Ai danni del conducente del motoveicolo, un napoletano di 48 anni,  era stato prima tentato un investimento in retromarcia e poi vari tentativi di investimento frontale che sono stati bloccati grazie all'intervento degli Agenti della Polizia Locale e di alcuni cittadini. Al conducente del motoveicolo, accompagnato al San Giovanni Bosco, sono stati refertati cinque giorni di prognosi. L’investitore è stato denunciato e posto agli arresti domiciliari mentre il veicolo è stato sequestrato penalmente. Gli Agenti del Git hanno proceduto, inoltre, nei confronti dell’investito per il quale si è accertato che guidava il proprio motoveicolo sprovvisto di assicurazione e con una patente diversa da quella prescritta.

Successivamente l'autovettura è stata dissequestrata ed è stata revocata la misura degli arresti domiciliari, sostituita con quella dell'obbligo di presentazione presso la polizia giudiziaria.  

(Aggiornato al 4 gennaio 2020)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Litigio al volante: prova a investire un motociclista per vendicarsi

NapoliToday è in caricamento