rotate-mobile
Lunedì, 22 Aprile 2024
Cronaca

Metro Linea 1 giovedì di nuovo ferma: gli orari e le ragioni dello stop

Si testa ancora una volta uno dei nuovi treni destinato a breve a entrare in funzione. Prove che non si possono fare di notte per i problemi sindacali che sta avendo l'agenzia nazionale Ansfisa

E così la linea 1 si ferma di nuovo una mattinata intera. Era nell'aria già da ieri, quando nella commissione Infrastrutture del Consiglio comunale l'assessore Cosenza aveva anticipato che quanto accaduto mercoledì 1 febbraio – treni fermi, peraltro in quel caso in concomitanza con una chiusura programmata della Galleria Vittoria – sarebbe successo nuovamente giovedì.

Ed infatti è giovedì 9 febbraio il giorno in cui la principale metropolitana cittadina si fermerà a causa dei test del nuovo treno, destinato ad entrare in servizio nei prossimi mesi.

Il comunicato di Anm

L'azienda del trasporto locale pubblico partenopeo, l'Anm, ha comunicato che lo stop della linea 1 previsto per il 9 febbraio avrà luogo dalle 9.15 alle 16.45, sull’intera tratta Piscinola-Garibaldi. Le ultime partenze – precisa Anm – sono previste da Piscinola alle ore 9.12 e da Garibaldi alle ore 9.16.

Il servizio in direzione Piscinola riprenderà alle 16.52 da Garibaldi, alle 16.45 da Municipio, alle 16.46 da Vanvitelli; in direzione Garibaldi invece alle 16.45 da Materdei, alle 16.45 da Rione Alto e alle 16.48 da Piscinola.

Perché i treni non vengono testati di notte

Negli ultimi giorni è emersa anche la risposta alla più semplice delle domande, ovvero come mai i treni nuovi non vengano testati la notte, quando il disagio creato da un fermo anticipato della linea (comunque chiusa dopo le 23) non impatterebbe troppo sulla mobilità cittadina.

Ansfisa, l’Agenzia nazionale per la sicurezza delle ferrovie e delle infrastrutture stradali e autostradali, si trova al centro di una vertenza sindacale nazionale, e di notte non c'è disponibilità del personale dell'agenzia addetto alle verifiche del materiale rotabile.

La spiegazione dell'assessore Cosenza

"Le prove dei treni sono per me così importanti che dovendo scegliere il male minore, in questa fase di forte agitazione sindacale, purtroppo il male minore è chiudere alcune ore di mattina la linea 1 – sono le parole dell'assessore Edoardo Cosenza – Questa settimana accadrà giovedì. È dolorosissimo, però per noi immettere un secondo treno significa portare ai cittadini un miglioramento molto grande, perché il tempo di attesa scenderebbe a 10 minuti e mezzo". Quelle in programma giovedì saranno "prove delicatissime che si possono fare solo in linea – ha aggiunto l'assessore – In settimana speriamo si risolva questa agitazione sindacale. Dopo queste prove dinamiche, per le quali non basterà un solo giorno, bisognerà poi fare soltanto 5000 km, ma questo è un fatto nostro interno, possiamo farlo di giorno, di notte, non ci sono problemi. Alcuni degli stop giornalieri, questo devo precisarlo, si fanno per i vecchi treni".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Metro Linea 1 giovedì di nuovo ferma: gli orari e le ragioni dello stop

NapoliToday è in caricamento