Cronaca Chiaia

"Messa alla prova" per i minorenni autori dello stupro di Marechiaro: faranno i pizzaioli

La decisione del giudice per le udienze preliminari del Tribunale di Napoli

Marechiaro

I tre minori ritenuti autori dello stupro di una 15enne a Marechiaro, nel maggio dello scorso anno, hanno ottenuto la "messa alla prova".

Saranno liberati anticipatamente, con la possibilità di un reinserimento assistito dai servizi sociali. Come riportato dal Mattino, il giudice per le udienze preliminari del Tribunale di Napoli ha stabilito che possono lasciare la cella del carcere minorile e partecipare ad un programma di recupero per aspiranti pizzaioli.

La vicenda, drammatica avvenne nei pressi della casetta degli spiriti a Marechiaro. Lei era lì con un ragazzino che stava frequentando da qualche settimana. Fu lui a farle conoscere i presunti stupratori. Forse una trappola. Supposizioni, i fatti sono ciò che è accaduto dopo: due 16enni provavano a spogliarla, infine un 17enne che ha abusato di lei per poi abbandonarla come un oggetto a pochi passi dal mare.

Dopo la violenza: il terribile racconto della vittima

Fu la stessa vittima ad identificare su Facebook i tre violentatori e a denunciarli alle autorità.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Messa alla prova" per i minorenni autori dello stupro di Marechiaro: faranno i pizzaioli

NapoliToday è in caricamento