menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Metro Linea 1

Metro Linea 1

Lettera aperta di una studentessa: "Sindaco, la città merita trasporti all'altezza"

Una nostra lettrice chiede all'amministrazione comunale di risolvere il problema della linea 1: "Sovraffollamento dei treni, gente che si sente male, olezzo insopportabile"

La sua è lettera aperta, rivolta al sindaco ed all'amministrazione comunale, in cui racconta le ordinarie difficoltà cui si può andare incontro nello spostarsi a Napoli. Una studentessa e lettrice di NapoliToday, Ilaria Gammella, racconta la sua difficilissima vita da pendolare.

"Egregio sindaco – scrive Ilaria – Sono una studentessa napoletana e frequento la stessa università dove lei si è laureato. Ogni mattina utilizzo la metropolitana collinare per recarmi ai corsi, e ogni giorno, a tutte le ore, ravviso sempre lo stesso problema. Sovraffollamento dei treni, gente che si sente male (e non c'è una struttura sanitaria interna alla metro), olezzo insopportabile".

"Ho letto che si sono attivate procedure per l'acquisto di nuovi treni ma ho anche letto che ci vorranno due o tre anni per farli entrare in funzione. Purtroppo il problema è imminente non si può aspettare tutto questo tempo". "Non si potrebbero aumentare le corse? Non si potrebbero potenziare gli altri mezzi pubblici, come tram e bus – prosegue la nostra lettrice – magari facendo rispettare le corsie preferenziali? Sono convinta infatti che in questo modo diminuirebbe l'affollamento e ci sarebbero ricadute positive in termini di traffico e inquinamento".

"So che le cose da fare sono tante e che le risorse sono poche – spiega la studentessa – Però io sono una sognatrice e non mi arrendo all'idea che tutto debba restare fermo e che i problemi non si possano risolvere, è troppo grande il mio amore per questa città per pensare che noi napoletani possiamo permetterci una metro certo bellissima ma totalmente inefficiente. Io penso che questa città per la grandezza della sua storia e per straordinarietà delle sue prospettive meriti delle infrastrutture e dei mezzi di trasporto alla sua altezza. Sono convinta che bellezza ed efficienza non siano qualità incompatibili, ma siano necessità coniugabili. So che stiamo in campagna elettorale ma questa lettera non è indirizzata al candidato – prosegue la ragazza – è indirizzata al MIO sindaco e io credo che il MIO sindaco abbia lo stesso amore che io ho per Napoli e che quindi possa realizzare questo mio piccolo grande sogno. Che poi non è solo il mio ma di tutti i napoletani".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Dramma a Sanremo: morta la mamma del maestro Campagnoli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Festival di Sanremo, chi è Greta Zuccoli

  • Media

    Un Posto al Sole, le anticipazioni delle puntate dall'8 al 12 marzo

  • Media

    "Live - Non è la D'Urso" chiude, nuovo programma per la conduttrice

Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento