menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Linea 1 chiusa, lettera al sindaco: "Anno scolastico a rischio e caos traffico"

"Se ipotizziamo altre due settimane di fermo, o addirittura mesi...": la lettera aperta di Salvatore Spavone, presidente del consiglio d'istituto dell'Istituto Giancarlo Siani

Da Salvatore Spavone, presidente del consiglio d'istituto dell'Istituto Giancarlo Siani di via Pietravalle, è partita una lettera aperta indirizzata al sindaco Luigi de Magistris. Al centro della missiva, la chiusura di larga parte della tratta della Linea 1 Metropolitana dopo l'incidente a Piscinola.

"Sono oramai passati 14 gg. dall'incidente occorso in prossimità della stazione di Piscinola-Scampia, che ha visto coinvolti alcuni convogli della Linea 1 della metropolitana, con a seguito passeggeri a bordo, dove solo la casualità ha risparmiato vittime e feriti gravi", scrive il genitore.

"Ciononostante, le conseguenze dello scampato pericolo per i cittadini coinvolti in quell'incidente, stanno facendo un ulteriore danno incalcolabile alla cittadinanza tutta ch'è situata a Nord di Napoli, senza che la stessa ANM abbia previsto e calcolato danni-effetti della mancata navetta su rotaia tra Chiaiano-Colli Aminei. È vergognoso e inaccettabile tanto menefreghismo, dove l'incompetenza sta avendo la meglio. Se ipotizziamo altre due settimane di fermo, o addirittura mesi...di che vogliamo parlare ancora? Immagini solo che l'anno scolastico per molti studenti può risultare a rischio, con sofferenze aggiuntive di stress psicofisico dannosi per la salute dei cittadini, coniugato ad un ulteriore danno economico diventato insopportabile per le famiglie e i lavoratori, mettendo a dura prova gli studenti, costretti ad alzarsi alle cinque del mattino per raggiungere con i mezzi pubblici la propria scuola".

L'accusa di de Magistris: "Città tagliata in due"

Il presidente del consiglio d'istituto prosegue: "L''inquinamento acustico e ambientale è oramai fuori ogni controllo, come pure il traffico cittadino del territorio interessato, che sicuramente danneggia il soccorso ambulatoriale delle autolettighe dirette ai nosocomi collinari".
"Certamente, chiediamo alla magistratura, pur nel rispetto della propria autonomia e indiscussa professionalità, quanto prima il dissequestro e la conseguente apertura del tratto della linea 1 della metropolitana Colli Aminei- Piscinola, ma nel frattempo - conclude - mentre il medico studia...il malato muore. Chest'è a verità".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento