Leo citizen v.2.0: "Obiettivo cittadinanza attiva contro le mafie"

Per l'anno sociale 2011-2012 il Distretto Leo 108Ya capitanato dal Presidente Giuseppe D'Anna sarà impegnato per Progetto Distrettuale: “Leo Citizen v.2.0 Cittadinanza Attiva” - progetto grazie al quale sarà possibile sensibilizzare il proprio territorio sul tema della legalità e lotta alla criminalità organizzata

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di NapoliToday

 

Per l'anno sociale 2011-2012 il Distretto Leo 108Ya capitanato dal Presidente Giuseppe D'Anna sarà impegnato per Progetto Distrettuale: "Leo Citizen v.2.0 Cittadinanza Attiva" - progetto grazie al quale sarà possibile sensibilizzare il proprio territorio sul tema della legalità e lotta alla criminalità organizzata.
L'obiettivo è creare una rete di relazioni con le amministrazioni locali e le istituzioni scolastiche che operano nel settore della "cittadinanza attiva" al fine di una maggiore diffusione del concetto di legalità.
Il Primo Step, sarà realizzato Domenica 4 dicembre 2011 dove alle ore 16:00 si svolgerà la prima visita di un bene confiscato alle mafie.
La struttura "Villa Ammaturo" si trova a Giugliano in Campania, via S. Francesco a Patria,32, si tratta di uno dei beni confiscati alle mafie più esteso degli ultimi anni, sono circa 36000 metri quadrati di struttura (comprendeva la villa del boss e gli alloggi per 5000 affiliati).
Una struttura dal fortissimo valore simbolico che mette insieme la sensibilità dell' integrazione sociale con quella civile, l'arte con la cultura della legalità. L'ex villa Bunker, chiamata così in memoria di Antonio Ammaturo, capo della squadra mobile di Napoli vittima di un attentato terroristico delle Brigate Rosse e un centro sportivo polispecialistico che ospita nel suo interno, palestra, piscina, corsi di formazione, laboratori, sala conferenze, ristoro.
 
Oggi il bene è gestito da un Consorzio e da una Fondazione che portano avanti un progetto ricreativo per ragazzi disabili.
 
Dopo la visita guidata del bene ci sarà la messa in scena del Reading Teatrale dedicato alla storia di Giancarlo Siani - il noto giornalista vittima innocente della Mafia, che vedrà in scena ragazzi del Distretto Leo 108Ya impegnati nella rappresentazione dei momenti più significativi della vita del noto giornalista Giancarlo Siani.
 
Interverranno per una loro testimonianza una vittima innocente del territorio di Giugliano, Un referente di Libera e il Presidente dell'Ordine dei Giornalisti di Napoli.
Tutto il reading sarà ripreso dalle Telecamere di NTV con la partecipazone del Team di Radio Siani che riprenderanno il reading per la messa in onda di uno speciale.
 
Il costo del biglietto è di 10,00 euro , il ricavato della serata sarà devoluto alla Fondazione che è impegnata nella gestione del Bene.
 
Il vero scopo dell'evento è di diffondere questa bella realtà presente sul nostro territorio e ricordare il sacrificio di una vittima innocente della mafia.
 
Anna Starace
Addetto Stampa
Distretto Leo 108Ya

 

Torna su
NapoliToday è in caricamento