Allarme Legionella all'ospedale San Paolo, la scoperta dei Nas

Quantità elevata del batterio è stata riscontrata nei boiler dell'impiano idrico

Ospedale San Paolo

I carabinieri del Nucleo Antisofisticazione sono intervenuti nell'ospedale San Paolo di via Terracina a Fuorigrotta.

Secondo quanto riportato dal Mattino, i militari hanno trovato una quantità elevata di legionella nei boiler dell'impiano idrico, sebbene non nei rubinetti "a valle" delle tubature.

A quanto pare, è stata anche riscontrata l'assenza di un registro su cui annotere verifiche degli impianti e manutenzione degli stessi, che ha comportato una multa di 300 euro ai danni del direttore sanitario.

La legionella

La legionella è un batterio isolato per la prima volta nel gennaio del 1977 nell'impianto di condizionamento di un albergo a Philadelphia, negli Usa. Le condizioni più favorevoli alla proliferazione sono stagnazione e presenza di incrostazioni e sedimenti. L'infezione da legionella può dare luogo a febbre di Pontiac o legionellosi, infezione più grave e letale dal 5 al 15 percento dei casi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vitamina D e prevenzione del Covid-19, qual è la connessione: risponde l’esperto

  • Morte Maradona, Cruciani e Parenzo: "Non si piange un cocainomane, multe ai napoletani assembrati"

  • E' morto Diego Armando Maradona, Napoli piange per il suo campione: veglia funebre al San Paolo

  • Dramma nel salernitano, muore per Covid-19 una 33enne avvocato incinta

  • Morte di Maradona, Laura Pausini: "In Italia fa notizia la morte di un uomo poco apprezzabile"

  • Sallusti ricorda Maradona: "Drogato, imbroglione, alcolista, sessista, evasore, comunista"

Torna su
NapoliToday è in caricamento