menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Rogo tossico @NapoliToday

Rogo tossico @NapoliToday

Ecocidio nella Terra dei Fuochi: oltre 6 mila roghi in un anno e mezzo

Più di 10 roghi al giorno: sono i dati choc diffusi da Legambiente. Finalmente si aprono gli occhi sulla devastazione ambientale, anche se il dato resta parziale: diversi gli incendi notturni non segnalati

Legambiente diffonde un rapporto sulla Terra dei Fuochi: sono stati oltre 6 mila i roghi tossici appiccati dal primo gennaio 2012 al 31 agosto di quest'anno. Il dato è stato ottenuto sulla base delle analisi dei Vigili del fuoco incaricati dal viceprefetto Donato Carfagna. Dei 6.034 roghi, 3.049 riguardano la provincia di Napoli e 2.085 quella di Caserta.

A bruciare, nelle province di Napoli e Caserta sono rifiuti altamente pericolosi sversati illegalmente: plastiche, pneumatici, vernici, collanti, pellami, scarti industriali di ogni sorta e qualche volta persino amianto. Oltre 10 roghi al giorno, dice il rapporto di Legambiente, un numero enorme eppure solo parziale, aggiungiamo noi: si tratta solo dei roghi segnalati, quindi in qualche modo 'certificati' dai vigili del fuoco. Non sempre però si fa in tempo a segnalare o ad intervenire.

Legambiente ha lanciato il dossier sulla 'Terra dei fuochi' in occasione della presentazione di'Puliamo il mondo', la più grande iniziativa internazionale di volontariato ambientale, denunciando che si tratta di un vero "ecocidio" che "si sta consumando alla luce del sole tra Napoli e Caserta".

Un ecocidio a lungo denunciato dalla cittadinanza e dai tanti comitati che si battono da anni contro la devastazione ambientale. Una mappa precisa delle zone in cui maggiormente si bruciano rifiuti è presente da tempo sul sito laterradeifuochi.it

In questa area, si legge in una nota diffusa dall'Ansa, "negli ultimi 5 anni sono stati compiuti ben 205 arresti per traffici e smaltimenti illegali di rifiuti, pari al 29,2% del totale nazionale". Dal 2001 ad oggi, prosegue Legambiente, "ci sono state 33 inchieste per attività organizzata di traffico illecito di rifiuti condotte dalle procure" delle due province. C'è anche il danno sanitario - dice Legambiente - raccontato dall'Istituto superiore di sanità (Iss) che parla della "stretta correlazione" tra smaltimenti illegali di rifiuti e "l'incremento significativo di diverse patologie tumorali", con "picchi negli 8 comuni con il maggior numero di discariche di rifiuti censite dallo studio 'Sentieri': Acerra, Aversa, Bacoli, Caivano, Castelvolturno, Giugliano in Campania, Marcianise e Villaricca". Per Legambiente "per fermare le illegalità e la criminalità organizzata serve uno sforzo congiunto": tra le proposte si chiede "prima di tutto il rafforzamento delle attività di controllo, risorse specifiche al Patto 'Terra dei fuochi', e l'avvio delle attività di bonifica".

Legambiente ha, inoltre, deciso di lanciare la petizione a sostegno di una direttiva per l'introduzione del delitto di ecocidio in Europa aderendo a "End Ecocide in Europe".

Durante l'appuntamento di quest'anno con 'Puliamo il Mondo' (Clean up the world), che si terrà dal 27 al 29 settembre, la Terra dei Fuochi sarà proprio il simbolo delle cose sbagliate a cui dire stop per iniziare la rinascita. Nel fine settimana 'verde', si legge ancora nella nota Ansa - tantissimi volontari saranno impegnati per ripulire e recuperare aree degradate e rendere più vivibili le città. La trasmissione Ambiente Italia di Rai 3 seguirà la settimana di avvicinamento al week-end; domenica 29 settembre trasmetterà la diretta da Succivo (Ce), dalla Terra dei fuochi, dove ci sarà il ministro dell'Ambiente Andrea Orlando. "Il protagonismo è il punto di forza di Puliamo il Mondo – dichiara Rossella Muroni, direttore generale di Legambiente – Ognuno di noi attraverso semplici ma efficaci azioni può produrre un reale cambiamento. Quest'anno lanceremo il nostro messaggio dalla Terra dei fuochi, una terra ferita dall'ecomafia".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Tony Colombo, l'annuncio: "A fine mese dirò addio alle scene musicali"

Attualità

Anm, via alla nuova linea bus 602 sulla tratta Garibaldi-Dante

Attualità

Riapre il Cinema Vittoria: coda al botteghino

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento