rotate-mobile
Cronaca

Differenziata a Napoli, arriva la bocciatura di Legambiente

A scattare l'istantanea è il rapporto 'Comuni ricicloni 2011'. Il dossier: "Il capoluogo partenopeo si trova alle prese con l'emergenza e resta in attesa dell'estensione del porta a porta messa in campo dalla nuova giunta"

Esame non superato. Napoli è irrimediabilmente bocciata in raccolta differenziata così come Roma e gran parte delle metropoli. A brillare, però, c'è Salerno.

A scattare l'istantanea della raccolta differenziata in Italia ci pensa il rapporto 'Comuni ricicloni 2011' di Legambiente, presentato nella Capitale. Il capoluogo partenopeo - spiega il dossier - si trova alle prese con l'emergenza e resta in attesa dell'estensione del porta a porta messa in campo dalla nuova giunta.


Salerno invece si conferma un comune 'riciclonè avendo ormai collaudato "a fondo il sistema di raccolta porta a porta su 140.000 abitanti" riuscendo a toccare vette del 70% di differenziata che corrispondono a un taglio di 115 chilogrammi di CO2 pro-capite grazie ai rifiuti a cui è stata evitata la discarica. (Ansa)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Differenziata a Napoli, arriva la bocciatura di Legambiente

NapoliToday è in caricamento