menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ferrovie dello Stato: "La tratta Napoli-Bari porterà 20mila nuovi posti di lavoro"

Sono le stime dell'amministratore delegato di F.S. Battisti, che calcola lavoro diretto e indiretto. Nel 2023 dovrebbe entrare in vigore il doppio binario, nel 2026 l'alta velocità che collegherà i due capoluoghi

La realizzazione dell'alta velocità ferroviaria tra Bari e Napoli porterà circa 20mila nuovi posti di lavoro (tra indiretti e indiretti) nei prossimi anni. Lo ha spiegato l'amministratore delegato di Ferrovie dello Stato Gianfranco Battisti, intervenendo a un incontro in corso a Grottaminarda (Avellino) per l'inizio dei lavori della tratta Apice-Orsara.

F.S. conferma che al Mezzogiorno sarà riservato il 38% degli investimenti toali del gruppo. La tratta Bari-Napoli costerà circa 6 miliardi, ma dovrebbe portare benefici in termini economici per il doppio circa, anche grazie al conseguente rilancio del turismo nelle zone interessate.

Napoli e Bari sono collegate attualmente in modo diretto solo attraverso il trasporto su gomma. Dal 2023 sarà già attivo un collegamento diretto su doppio binario, e dal 2026 entrerà in vigore l'alta velocità sulla tratta. 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Napoli usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Arredare

Divano: a cosa fare attenzione prima di procedere all'acquisto

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento