Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Piazza Mercato ancora senza luci. Il Comune: "Dipende dalla ditta"

L'area è stata riconsegnata incompleta dopo 3 anni di lavori: la nuova pavimentazione realizzata con vecchi basoli nemmeno restaurati

Piazza Mercato senza pace. Dopo tre anni di lavori uno dei luoghi simbolo della città è stato consegnato il 1 aprile scorso, quando il Comune di Napoli ha rimosso le transenne. Purtroppo, la riqualificazione appare ancora incompleta. Innanzitutto, manca ancora l'impianto di illuminazione. L'attesa dura dall'autunno 2020 quando, finiti i lavori ripavimentazione la ditta incaricata dei lavori avrebbe dovuto piazzare i nuovi pali della luce. 

Sono trascorsi sei mesi invano, così il Comune ha deciso di riaprire piazza Mercato anche senza illuminazione. Nell'attesa i buchi realizzati sul pavimento per la sistemazione dei pali sono stati riempiti. "L'illuminazione è l'unica cosa da completare - spiega il vicesindaco Carmine Piscopo che ha la delega al Patrimonio Unesco - e la porteremo a compimento". Sui tempi, però, il numero due dell'Amministrazione de Magistris non risponde: "Dipende dalla ditta. Appena avrà il pagamento e a verifica del saldo andrà avanti". Nei corridoi di Palazzo San Giacomo si dice che il tutto potrebbe essere completato entro la fine di aprile, ma non ci sono certezze. 

Ma l'illuminazione non è l'unico problema di piazza Mercato. L'area si presenta come un'enorme distesa di basoli, senza alcun tipo di arredo urbano, eccezion fatta per poche panchine. Piscopo non chiarisce se il Comune ha in cantiere una qualche azione di abbellimento. Come se non bastasse, c'è un punto interrogativo sulla pavimentazione. Il progetto prevedeva il restauro di basoli vesuviani ma è facile notare che le lastre utilizzate sono spesso danneggiate, oppure sono rigati dalla vernice blu e gialla degli stalli del vecchio parcheggio: "Tutto è stato fatto in collaborazione con la Soprintendenza per la salvaguardia della pietra vesuviana" si è limitato a dire Piscopo. 

Sullo sfondo ci sono i diversi screzi registrati tra Comune e azienda, soprattutto per l'allungamento dei tempi di lavoro e pagamento degli stati di avanzamento. Il sospetto è che a pagarne le spese possano essere i cittadini della zona che si ritrovano una piazza incompleta e poco funzionale. Quando i lavori cominciarono fu avanzata l'idea di traformare piazza Mercato nella location degli eventi fieristici della città. Un'idea che che sembra essersi persa nei ritardi del cantiere.

Si parla di

Video popolari

Piazza Mercato ancora senza luci. Il Comune: "Dipende dalla ditta"

NapoliToday è in caricamento