Cronaca Vomero / Corso Vittorio Emanuele

Cantiere in corso Vittorio Emanuele. Borrelli: «Si parte con il piede sbagliato»

«Partiti con un ritardo di 15 giorni rispetto alla data preventivata e ci auguriamo che sia un ritardo dovuto solo al maltempo di questi ultimi tempi»

“Il primo giorno del cantiere in corso Vittorio Emanuele ha evidenziato diverse criticità che vanno rimosse se non si vuole bloccare quella zona della città che, per la sua centralità, rischia di portare disagi anche in altre aree creando un vero e proprio caos”. A lanciare l’allarme il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, che è andato sul posto per verificare l’avvio dei lavori “partiti con un ritardo di 15 giorni rispetto alla data preventivata e ci auguriamo che sia un ritardo dovuto solo al maltempo di questi ultimi tempi”.

“Seguiremo i lavori ogni giorno come abbiamo fatto in precedenza con il cantiere di corso San Giovanni” ha aggiunto Borrelli che racconterà il proseguo dei lavori ogni giorno in diretta sulla radiazza condotta da Gianni Simioli su Radio Marte, aggiungendo che “la prima cosa da fare per evitare il caos in questi mesi di lavoro è quella di impedire la sosta delle auto lungo tutta l’area del cantiere per rendere più agevole il passaggio delle auto e stare attenti alle aree dove ci sono scuole e università come il Pontano e il Suor Orsola Benincasa”.

“Inoltre bisogna pensare a realizzare, man mano che il cantiere si sposta, aree per le fermate degli autobus che devono essere tali da impedire che i passeggeri corrano rischi per salire o scendere dal mezzo pubblico” ha aggiunto Borrelli garantendo che seguirà “i lavori con assiduità per controllare che siano rispettati i tempi preventivati e non ci siano pause ingiustificate visto che, per fortuna, ora si va verso giornate senza pioggia e quindi si può procedere senza particolari problemi”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cantiere in corso Vittorio Emanuele. Borrelli: «Si parte con il piede sbagliato»

NapoliToday è in caricamento