Cronaca

Lavori Cen della polizia, arrestati manager e funzionari

Otto ordinanze di custodia cautelare e e 4 obblighi di presentazione all'autorità giudiziaria nell'inchiesta sui lavori per il centro elettronico nazionale che doveva sorgere a Capodimonte

Guardia di finanza

La Guardia di Finanza sta eseguendo 12 ordinanze di custodia cautelare emesse dalla Procura di Napoli nei confronti di manager e funzionari pubblici nell'ambito dell'inchiesta sui lavori per il centro elettronico nazionale della polizia di Stato con sede a Napoli. Quattro ordinanze sono in carcere e quattro agli arresti domiciliari. Le accuse: associazione a delinquere, corruzione, abuso di ufficio, turbativa d'asta, frode in pubbliche forniture, rivelazione del segreto d'ufficio e falso.


L'indagine della Procura di Napoli è quella che riguarda presunte irregolarità nelle procedure di aggiudicazione dei lavori di trasferimento del Cen della Polizia da Roma a Napoli. Tra le aziende coinvolte la Elsag Datamat del gruppo Finmeccanica. Secondo l'accusa, sarebbero state acquistate apparecchiature obsolete e inutilizzabili. Tra i destinatari delle ordinanze di custodia cautelare in carcere c'è Mario Mautone, ex provveditore alle Opere pubbliche di Campania e Molise, già condannato a Napoli nel processo per l'appalto Global Service. Ordinanze di custodia notificate anche ai manager di Elsag, Carlo Gualdaroni e Francesco Subbioni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavori Cen della polizia, arrestati manager e funzionari

NapoliToday è in caricamento