rotate-mobile
Cronaca Poggioreale / Via della Stadera

La protesta dei lavoratori ex Ergom: "Il nostro futuro è incerto"

In cassa integrazione per cessazione attività, stanno aspettando l'impiego nello stabilimento di Napoli. Corteo in via Stadera insieme con esponenti sindacali di Uilm, Fismic, Fim e Fiom

Alcune centinaia di lavoratori dell'ex Ergom stanno manifestando in via Stadera a Napoli, insieme con esponenti sindacali di Uilm, Fismic, Fim e Fiom, per chiedere un tavolo con Fiat durante il quale discutere del loro futuro occupazionale.

"Avevamo chiesto a Regione Campania e Comune di Napoli di organizzare il tavolo con il Lingotto - ha spiegato Crescenzo Auriemma, segretario regionale Uilm - ma ancora non è cambiato nulla. I lavoratori sono preoccupati, e la manifestazione di oggi è solo il primo segnale di lotta per la loro garanzia occupazionale. Nelle prossime ore chiederemo di nuovo a regione e comune di interessarsi alla problematica".

Sono circa 500 i lavoratori dell'ex Ergom che non sono rientrati nell'accordo con Fiat per essere assunti nella Newco Fabbrica Italia Pomigliano. I lavoratori sono in cassa integrazione per cessazione attività e dovrebbero essere impiegati nello stabilimento di Napoli. Ma, sottolineano i lavoratori, il futuro è incerto, e quindi l'incontro con Fiat "é non solo necessario, ma urgente".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La protesta dei lavoratori ex Ergom: "Il nostro futuro è incerto"

NapoliToday è in caricamento