Lancio di monetine contro De Luca: “Atto di rinnovata stupidità”

Il gesto di protesta è stato realizzato a Poggiomarino in occasione della presentazione di un libro su Craxi

"Non ho visto niente, mi pare un atto di rinnovata stupidità. Dopo l'episodio di barbarie che ha colpito il padre, ripetere l'episodio per la presenza del figlio mi fa pensare a come è complicata la civiltà in questo Paese". Il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, risponde così ai cronisti che gli chiedono delle proteste contro di lui a Poggiomarino, dove il governatore ha partecipato alla presentazione di un libro su Bettino Craxi.

Un gruppo di contestatori ha gridato insulti contro di lui e qualcuno ha lanciato anche monetine, come accadde a Craxi, per i mancati lavori che avrebbero evitato allagamenti nel centro vesuviano nelle giornate di maltempo. Alla presentazione c'era anche il figlio dell'ex premier, Bobo Craxi. Le forze dell'ordine presenti sul posto hanno anche identificato chi si è reso responsabile del gesto che ha messo a repentaglio l'incolumità degli stessi carabinieri presenti sul posto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Reddito di Cittadinanza, in 24 trovano lavoro: ecco cosa faranno

  • Coronavirus, Campania zona gialla da lunedì 18 gennaio: l'indice Rt è inferiore a 1

  • Grave lutto scuote Napoli, muore 24enne incinta al quarto mese

  • Grave lutto per Salvatore Esposito: “Il Covid se l'è portato via”

  • Il gelo invade la Campania: arriva la prima neve su Napoli

  • Campania zona gialla, ristoranti e bar con servizio al tavolo e al via i saldi invernali

Torna su
NapoliToday è in caricamento