rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Cronaca

Armi in casa, assolta lady Sibillo

E' la mamma di Emanuele Sibillo della "paranza dei bimbi", ucciso nel 2015 a soli 20 anni

Assolta per non aver commesso il fatto. Questo è il verdetto emesso nella giornata di ieri dal Tribunale di Napoli, Quinta Sezione Penale, nei confronti di Ingenito Anna, classe 1971, più nota come Lady Sibillo, per essere la madre di Emanuele Sibillo della "paranza dei bimbi", ucciso nel 2015 a soli 20 anni.

I fatti risalgono al mese di Ottobre 2017 allorquando a seguito di una perquisizione mirata nell'appartamento della madre, sito in Napoli in vico Santi Filippo e Giacomo, gli Agenti della Questura di Napoli, Commissariato di P.S. Decumani, comandati dall'Ispettore Capo Petrucci Angela, rinvenivano occultati all'interno di un mobile presente in casa delle armi, tra cui una pistola con all'interno una lama, estraibile con un meccanismo a scatto, della lunghezza di 10 cm. Veniva pertanto contestata a la detenzione abusiva presso la sua abitazione dell'arma rinvenuta con conseguente denuncia a piede libero.

Nella giornata di ieri, dopo una lunga ed articolata arringa difensiva, l'avvocato di fiducia di Lady Sibillo, l'avvocato avellinese Rolando Iorio, è riuscito a dimostrare la assoluta estraneità alla vicenda della sua assistita che era del tutto all'oscuro di quanto contenuto all'interno di quel mobile nel quale vi erano soltanto oggetti appartenuti al figlio deceduto. La donna, infatti, secondo il difensore, non aveva mai aperto quel mobile proprio per rispetto del de cuius. Il Pubblico Ministero aveva chiesto una condanna a mesi 3 di reclusione. La donna invece è stata assolta.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Armi in casa, assolta lady Sibillo

NapoliToday è in caricamento