Cronaca

Ruba in due appartamenti e poi finge di dormire sul ballatoio per evitare di essere arrestato

. A far scattare l'allarme erano state le segnalazioni di alcuni residenti al 112

Quando i carabinieri ormai lo stavano braccando ha tentato un'ultima carta, quella della disperazione: ha finto di dormire sul ballatoio all'ultimo piano di un palazzo. Si è conclusa così la fuga di un ladro che poco prima aveva messo a segno un doppio colpo all'interno di due diverse abitazioni del Vomero. A far scattare l'allarme erano state le segnalazioni di alcuni residenti al 112: "Correte ci sono i ladri".

L'arresto

Così una pattuglia dei carabinieri è giunta rapidamente in via Caldieri, al civico 174. Dai primi riscontri è emerso come due appartamenti erano stati svaligiati. I ladri avevano portato via soldi, tra cui anche banconote in lire, un cellulare ed alcuni monili in oro, lasciando sul posto uno zaino con all'interno arnesi da scasso. Non erano lontani, anzi. Erano vicinissimi. Dalle immediate ricerche uno di loro, il 18enne, non era nemmeno uscito dal palazzo. Aveva tolto le scarpe e fingeva di dormire sul ballatoio dell'ultimo piano. I carabinieri hanno anche rinvenuto la refurtiva, in un marsupio nascosto un portaombrelli della palazzina. Per il ragazzo è scattato l'arresto. Al termine del processo, celebrato per direttissima, il giudice ha convalidato l'arresto ed inflitto 2 anni e 4 mesi, concedendo il beneficio della sospensione della pena. Accolte le tesi del difensore del giovane, l'avvocato Fabio Della Corte, che è riuscito ad ottenere l'immediata liberazione del suo assistito. La Procura aveva chiesto una pena più aspra con l'applicazione degli arresti domiciliari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ruba in due appartamenti e poi finge di dormire sul ballatoio per evitare di essere arrestato

NapoliToday è in caricamento