Knockout game: la moda fra i giovanissimi è mettersi ko a scuola

Foto che girano in rete dimostrerebbero che in una scuola media di Castellammare si è diffuso il violentissimo gioco in voga fra le gang Usa: un pugno per mettere al tappeto il proprio “compagno”

Minori

L'ultima moda tra i ragazzini è la violenza. Per gioco, ma per modo di dire: come racconta Titti Esposito sul Mattino, due ragazzini di una prima media di Castellammare si sarebbero dedicati al knockout game. Le regole della tendenza in voga fra le gang afro-americane degli Usa sono molto semplici: bisogna tirare un pugno al “compagno di giochi” e metterlo ko. Un colpo forte, come testimoniano le foto che girano su internet (lividi enormi) del ragazzo-bersaglio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Paura e preoccupazione fra studenti e famiglie dell'Istituto Stabiae. La dirigente scolastica ha incontrato professori ed alunni della classe dei ragazzini. “Ancora devo approfondire – ha spiegato – visto che i genitori non hanno sporto denuncia ed aspetto di ascoltarli per capire meglio i fatti. I compagni di classe hanno parlato di un gioco fra amici, innocente, il bullismo (la prima ipotesi che si era fatta largo al diffondersi delle fotografie, ndR) è un parolone, per chi come noi lavora con molta attenzione e guardando sempre al bene dei propri alunni”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • De Magistris: "Se i contagi fossero stati concentrati al Sud ci avrebbero murati vivi"

  • Mobilità tra regioni, confermata la data del 3 giugno: in Campania si potrà arrivare da tutta Italia

  • Lutto nel mondo della canzone napoletana: addio a Nunzia Marra

  • Coronavirus, nuovo positivo a Napoli: i dati dell'Asl

  • Forti temporali in arrivo, la Protezione Civile dirama l'allerta meteo

  • Report su De Luca e sulla sanità in Campania: "Lo sceriffo si è fermato ad Eboli"

Torna su
NapoliToday è in caricamento