rotate-mobile
Martedì, 25 Giugno 2024
Cronaca

Il calciatore napoletano Izzo condannato a 5 anni in primo grado

Il difensore del Monza è stato condannato dalla VI sezione penale del Tribunale di Napoli con l'accusa di concorso esterno in associazione camorristica e frode sportiva. Il calciatore: "Deluso, ma non smetto di combattere. Credo nella giustizia"

Il calciatore napoletano è stato condannato a cinque anni di reclusione dalla VI sezione penale del Tribunale di Napoli con l'accusa di concorso esterno in associazione camorristica e frode sportiva.

Il pm di Napoli Maurizio De Marco, nel corso della sua requisitoria, aveva chiesto per il difensore del Monza - come ricorda l'Ansa - 4 anni e 10 mesi.

I fatti per i quali Izzo è stato condannato, risalgono ai tempi in cui militava nell'Avellino, relativamente ad una gara del campionato di Serie B 2013-2014.

Izzo: "Sono deluso, ma non smetto di combattere. Credo nella giustizia"

"Sono molto deluso dalla sentenza di primo grado. Sono stato assolto per non aver commesso il fatto nella partita Avellino-Reggina del 25 maggio 2014 ma vengo accusato di aver combinato la partita Modena-Avellino del 17 maggio 2014, una partita che non ho neanche giocato. Leggerò le motivazioni con i miei avvocati e presenteremo appello. Credo nella giustizia e sono sicuro che verrà dimostrata la mia assoluta estraneità all’ambiente criminale. Ringrazio l'AC Monza e la mia famiglia, che mi sono sempre vicini. Non smetto di combattere!". Così Armando Izzo ha commentato la sentenza sul suo profilo Instagram. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il calciatore napoletano Izzo condannato a 5 anni in primo grado

NapoliToday è in caricamento