rotate-mobile
Cronaca Capri

Inquinamento centrale elettrica di Capri, al via le analisi

L'esponente dei Verdi Francesco Emilio Borrelli, ha affidato al prof. Nicola Pasquino, su richiesta di un comitato di cittadini capresi, l'incarico di analizzare inquinamento elettromagnetico ed acustico della centrale elettrica sippic a Capri

"La settimana prossima iniziano i rilievi sull'inquinamento elettromagnetico ed acustico della centrale elettrica sippic a Capri” lo afferma l'esponente dei Verdi ed ex assessore provinciale Francesco Emilio Borrelli,che ha affidato al prof. Nicola Pasquino,docente di Misure alla Facoltà di Ingegneria della Federico II, e al suo staff  l'incarico, su richiesta di un comitato di cittadini capresi, di svolgere queste analisi. “Oggi ho anche inviato una nota ufficiale all'Arpac campania per avere i risultati di precedenti analisi sull'inquinamento ambientale di fumi,scarichi ed emissione di polveri sottili" continua Borrelli.

"Sarebbe alquanto anomalo se si scoprisse che in tutti questi anni non sono stati fatti rilievi sull'inquinamento della centrale o addirittura se non fossero stati resi noti i risultati".

Conclude Borrelli: "In ogni caso auspico che il Ministero dell'Ambiente,la Regione Campania ed i Comuni dell'isola di Capri verifichino con certezza la sostenibilità ambientale di questa centrale e prendano una volta e per tutte decisioni che garantiscano la fornitura elettrica sull'isola ma anche la salute dei cittadini e dei turisti capresi".
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inquinamento centrale elettrica di Capri, al via le analisi

NapoliToday è in caricamento