rotate-mobile
Cronaca

Infortuni sul lavoro: in Campania sono calati del 6,5% nell'ultimo anno

A riferire il dato è l'Inail nel suo rapporto sull'anno 2010. In Campania 24.591 infortuni sul lavoro di cui 72 mortali. A fare ben sperare per il futuro sono le politiche per la sicurezza e l'attività di educazione

Nel 2010 in Campania si sono registrati 24.591 infortuni sul lavoro di cui 72 mortali. La percentuale di incidenti rispetto al 2009 è scesa del 6,5 per cento, ma sono purtroppo aumentati i casi di morte.

A rivelare i dati è l'Inail che ha presentato quest'oggi il rapporto annuale relativo alla Campania per l'anno 2010 nella sede della Camera di Commercio.

L'Inail, come riferisce l'Ansa, spiega che i risultati positivi sono il frutto delle politiche sulla sicurezza che l'ente ha messo in campo nel settore delle imprese ma anche in quello pubblico.

"I dati sono ottimi - ha affermato Emidio Silenzi, direttore regionale Inail per la Campania - e per il 2011 seguono la stessa tendenza. Per quanto riguarda i casi di morte sul lavoro la percentuale è in aumento del 7,5 per cento: nel 2009 avevamo avuto 67 decessi, mentre nel 2010, 72".

Aumentano anche le denunce secondo l'Inail. Solo a Napoli e provincia nel 2010 sono stati denunciati 11.193 casi di infortunio sul lavoro. A fare ben sperare per il futuro sono le politiche per la sicurezza e l'attività di educazione che lo stesso ente Inail sta applicando, anche in via sperimentale, in cantieri e uffici.

"A breve presenteremo un progetto già in via di sperimentazione in cui un sistema di rilevamento controlla lavoratori di un cantiere attraverso un chip - ha aggiunto Silenzi - ovvero al termine di una giornata si potrà sapere se gli operai hanno indossato i caschi e usato le misure di sicurezza in dotazione".

 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Infortuni sul lavoro: in Campania sono calati del 6,5% nell'ultimo anno

NapoliToday è in caricamento