rotate-mobile
Domenica, 26 Giugno 2022
Cronaca

Influenza stagionale: bassa l'incidenza in Campania

Risultati in linea con le altre regioni nello studio che analizza i casi a inizio febbraio

Il rapporto presenta i risultati nazionali e regionali relativi alla sorveglianza epidemiologica delle sindromi influenzali, elaborati dal dr. Antonino Bella, Dipartimento Malattie Infettive dell’Istituto superiore di sanità, responsabile della Sorveglianza epidemiologica InfluNet. Durante la quinta settimana del 2021, 750 medici sentinella hanno inviato dati circa la frequenza di sindromi simil-influenzali tra i propri assistiti. Il valore dell’incidenza totale è pari a 1,68 casi per mille assistiti. Nella fascia di età 0-4 anni l’incidenza è pari a 4,50 casi per mille assistiti, nella fascia di età 5-14 anni a 2,15 nella fascia 15-64 anni a 1,62 e tra gli individui di età pari o superiore a 65 anni a 0,81 casi per mille assistiti. Nella quinta settimana del 2021 i casi stimati di sindrome similinfluenzale, rapportati all’intera popolazione italiana, sono circa 101.000, per un totale di circa 1.589.000 casi a partire dall’inizio della sorveglianza.

I dati in Campania 

La tabella seguente mostra il numero dei casi e i tassi d’incidenza della sindrome influenzale, nel totale e per fascia di età, osservati nella settimana descritta nel presente rapporto. L'incidenza settimanale è espressa come numero di sindromi influenzali (casi) per 1.000 assistiti. Questi i risultati della Campania che presenta dati in linea con le altre regioni. 

Totale Medici 16

Totale Casi 35

Totale Assistiti 19.756

Totale incidenza 1,77

0-4 anni Casi 5 Incidenza 2,50

5-14 anni Casi 11 Incidenza 2,63

15-64 anni Casi 15 Incidenza 1,40

65 anni e oltre Casi 4 Incidenza 1,38

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Influenza stagionale: bassa l'incidenza in Campania

NapoliToday è in caricamento