Emergenza influenza, ospedali al collasso: in arrivo nuovo picco

L’allarme arriva dai medici di famiglia: "Invasi da pazienti con gravi complicanze legate all’influenza"

"Siamo estremamente preoccupati per ciò che sta avvenendo sul territorio di Napoli e provincia, con i nostri studi letteralmente invasi da pazienti con gravi complicanze legate all’influenza di stagione. La nostra preoccupazione riguarda però ciò che avviene al di fuori dei nostri studi, negli ospedali, dove ormai non si riesce più a garantire adeguata assistenza".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’allarme arriva dai medici di famiglia della Fimmg, per voce di Luigi Sparano e Corrado Calamaro (rispettivamente segretario provinciale e amministrativo). "Ci risulta, proseguono i medici, che nei più importanti ospedali cittadini si stia bloccando l’attività d’elezione per cercare di tamponare l’emergenza". La situazione è delicata anche perché, come sottolineano dalla Fimmg, il picco epidemico non è stato ancora raggiunto. "Bisogna sperare che il meteo sia clemente e che nei prossimi giorni le cose vadano a migliorare". I medici di famiglia lanciano un appello alla popolazione, affinché cerchino di adottare comportamenti responsabili, evitando così di intasare ancor più i pronto soccorso. "I nostri studi - concludono Sparano e Calamaro - stanno lavorando a pieno ritmo. Prima di andare in pronto soccorso, a meno che non si tratti di una vera e propria emergenza, è sempre meglio chiedere consiglio al proprio medico. Anche perché, andare in pronto soccorso quando non è strettamente necessario espone anche al rischio di aumentare il contagio influenzale".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giovani in strada fino a tarda notte, da Napoli arriva una soluzione alternativa

  • Riaprono spiagge libere e stabilimenti balneari: l'ordinanza della Regione Campania

  • "Non siamo imbuti, abbiamo perso la felicità. Annullate l'esame di maturità": lo sfogo di una studentessa

  • Covid, focolaio al Cardarelli. Gli infermieri insorgono: "Situazione desolante"

  • Post Coronavirus: le nuove tendenze del mercato immobiliare

  • Agguato ad Acerra, ucciso un uomo a colpi d'arma da fuoco

Torna su
NapoliToday è in caricamento