Manicure tra infermiere mentre un bambino piange, scatta l'inchiesta interna

Il video diffusosi online a macchia d'olio ha portato l'Asl Napoli 3 e l'ospedale di Nola a mettere la vicenda sotto la propria lente d'ingrandimento. Le parole del presidente dell'ordine degli infermieri

Un frame del video

Sta facendo discutere il video, diventato rapidamente virale, di due infermiere dell'ospedale di Nola apparentemente impegnate in una manicure mentre un bambino da loro in cura piange.

La vicenda, dai connotati non troppo chiariti dalle immagini, ha suscitato numerose attenzioni al punto da far avviare da parte dell'Asl Napoli 3 un'indagine interna.

Ciro Carbone, presidente dell'Ordine delle professioni infermieristiche di Napoli, ha chiesto chiarezza. L'ordine attenderà le risultanze dell'indagine. “Dopodiché, se fosse confermato che iscritti all'Ordine degli infermieri di Napoli si siano resi protagonisti di comportamenti tanto gravi e lesivi del buon nome della professione e dei suoi principi deontologici – spiega – prenderemo tutti i provvedimenti disciplinari previsti".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Comportamenti come quelli che il video mostra, qualora fossero confermati come veritieri, non sono in linea con i principi deontologici, professionali e etici della nostra professione. Essi – aggiunge Carbone – gettano discredito e offendono colleghi impegnati ogni giorno in un duro, delicato e apprezzato lavoro di assistenza nei nostri ospedali e sul territorio. Giudichiamo quindi ingiuste, immeritate e offensive le ingiurie e le offese alla professione che accompagnano il video sui social. Improperi che rispediamo al mittente perché, generalizzando, ledono ingiustamente la dignità, la professionalità e i meriti sociali e professionali di tanti infermieri che operano con elevata sapienza e competenza e con specchiato e riconosciuto slancio umanitario".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • De Luca rilancia la movida: "Cinema all'aperto e musica nei locali: apriamo tutto"

  • Lutto nel mondo della canzone napoletana: addio a Nunzia Marra

  • Grave lutto nel mondo dell'imprenditoria: addio al noto designer Roberto Faraone Mennella

  • Coronavirus, il bollettino della Regione: 4 nuovi casi in Campania

  • Litigio furibondo all'esterno di un bar, giovane presa a schiaffi dal fidanzato

  • Report su De Luca e sulla sanità in Campania: "Lo sceriffo si è fermato ad Eboli"

Torna su
NapoliToday è in caricamento