"Ho cantato ai pazienti a cui non potevo prendere la mano": la testimonianza dell'infermiera napoletana

"Mi dispiace che abbiamo dovuto attraversare una tragedia perché ci si accorgesse del nostro lavoro. Siamo stati e siamo l'unica possibilità di contatto dei pazienti Covid con le famiglie"

Nella giornata dedicata agli infermieri, veri eroi con i medici dell'emergenza Covid-19, è giusto celebrare Claudia Irto impegnata in prima linea all'ospedale di Castellammare. L'infermiera ha raccontato all'AdnKronos Salute di aver intrattenuto i pazienti cantando 'New York, New York per un'anziana che attendeva il trasferimento da giorni e  'Mamma son tanto felice' per l'uomo giovane, con la maschera per l'ossigeno, peggiorato e deceduto improvvisamente in poche ore. "Ora non riesco più a sentire quella canzone senza piangere", racconta.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Testimonianza

"Ho cantato per loro visto che non potevo tenere la mano anche a chi stava morendo. La prima settimana dell'emergenza abbiamo lavorato senza protezioni adeguate, ma fortunatamente poi sono arrivate e abbiamo potuto lavorare con più serenità, seppure con maggiore fatica, perché portare i dispositivi è dura, perchè la pelle si secca, si irrita e non è possibile andare in bagno per ore, per evitare di contaminare i dispositivi di protezione. Mi disturba, se devo essere sincera, sentire ora le persone che ci chiamano 'eroi'. Mi dispiace che abbiamo dovuto attraversare una tragedia perché ci si accorgesse del nostro lavoro. Siamo stati e siamo l'unica possibilità di contatto dei pazienti Covid con le famiglie. Gli unici a poter loro comprare una bottiglia d'acqua. Gli unici, nei casi peggiori, a poterli confortare e anche a versare le prime lacrime quando abbiamo assistito all'aggravamento improvviso e fatale della malattia", conclude Claudia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, arriva la nuova ordinanza regionale: coprifuoco e divieto di mobilità fra province

  • E' lockdown, De Luca: "Chiudo tutto già ora in Campania. Siamo a un passo dalla tragedia"

  • Divieto di spostamento tra province in Campania e zona rossa: ecco l'ordinanza n.82

  • In duemila protestano sotto la sede della Regione e violano il coprifuoco: scontri con le forze dell'ordine

  • Coronavirus, la nuova ordinanza del Presidente De Luca: gli orari previsti per le attività

  • Mascherine chirurgiche Made in Italy e KN95: ecco dove acquistarle scontate

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NapoliToday è in caricamento