Infarto a Napoli: 83enne gira tre ospedali prima di potersi ricoverare

San Paolo, Loreto Mare, di nuovo San Paolo e poi Caserta: è stato il calvario di un pensionato di Bagnoli

Ricoverato al San Paolo, poi trasferito al Loreto Mare, poi di nuovo a Fuorigrotta ed infine all'ospedale di Caserta. È quanto ha dovuto patire un 83enne di Bagnoli colpito da infarto.

Soccorso dal 118 e condotto al San Paolo dov'è stato stabilizzato, l'uomo è stato condotto al Loreto Mare per gli accertamenti, ma lì non c'era posto e quindi è tornato momentaneamente all'ospedale di via Terracina per il trasferimento finale a Caserta. Le sue condizioni sono peraltro peggiorate a causa dell'aggravarsi di altre patologie.

Una vicenda, riportata dal Mattino, che dimostra quanto la rete per la cura degli infartuati in città sia particolarmente in difficoltà. I reparti di cardiologia non riescono ad occuparsi dell'intera utenza, ed anche in provincia di Napoli la situazione è articolata, con a mezzo servizio quelli d i ospedali come Nola e Pozzuoli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vietato uscire a Natale e a Capodanno fuori dal comune: "Non sarà possibile raggiungere i nonni"

  • Revenge porn, arrestato un 43enne. Diffusi sui social video intimi con la moglie

  • Sindrome di Kawasaki (o simil Kawasaki): 5 i casi a Napoli

  • Le migliori dieci canzoni su Diego Armando Maradona: la classifica

  • Scossa di terremoto nella zona flegrea: l'evento sismico avvertito dalla popolazione

  • Conte annuncia il nuovo Dpcm sulle festività natalizie: tutte le misure

Torna su
NapoliToday è in caricamento