menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Tiziana Cantone

Tiziana Cantone

Tiziana, nuovo giallo: a poche ore della morte qualcuno pagò per rimuoverne i video

Gli inquirenti indagano per capire le ragioni dell'operazione sul web che risulta avvenuta dopo il 13 settembre, data del suicidio della 31enne

Un nuovo misterioso particolare si aggiunge alla vicenda di Tiziana Cantone, la 31enne di Mugnano che si è tolta la vita per lo scandalo suscitato dalla diffusione, non voluta, di suoi video hard su internet.

A quanto risulta agli inquirenti – che indagano per istigazione al suicidio – qualcuno, dopo la morte della ragazza risalente allo scorso 13 settembre, avrebbe pagato degli “spazzini del web” perché cancellassero i video hard rimasti in circolazione. A riportare la notizia è il Mattino.

Cifre importanti, spese peraltro per un'operazione non del tutto riuscita. La domanda che si pongono gli investigatori, a questo punto, riguarda le motivazioni di quest'iniziativa. Un tentativo di copertura, o forse di preservare post mortem la reputazione della ragazza? Di certo un'operazione non del tutto chiara.

Così come non è chiaro per quale ragione Tiziana abbia accusato della divulgazione dei video delle persone poi del tutto scagionate dall'inchiesta per diffamazione della procura, e non abbia mai fatto i nomi degli uomini (cinque in tutto) presenti con lei nei video. Misteri sui quali si spera di far luce attraverso lo sblocco dell'iPhone della ragazza, operazione oggetto al momento di una rogatoria internazionale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Vendita e Affitto

Villa mozzafiato in vendita a Marechiaro

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento