Mercoledì, 17 Luglio 2024
Cronaca

Tiziana Cantone, i pm alla Apple: "Ci aiuti a sbloccare il suo smartphone"

L'iPhone della 31enne suicidatasi lo scorso 13 settembre è tuttora inviolabile, con le indagini ferme al palo. Pronta una rogatoria internazionale

Prima di togliersi la vita, Tiziana Cantone aveva inviato dei messaggi dal suo iPhone. È ancora fitto il mistero sugli ultimi momenti della 31enne di Casalnuovo, suicida dopo lo scandalo suscitato dai suoi video hot diffusi in rete: per vederci chiaro i magistrati - che indagano per istigazione al suicidio - chiederanno alla Apple di permettere loro di "entrare" nel cellulare della ragazza.

Le indagini sulla vicenda sono da tempo ferme. Testimoni, perizie su altri smartphone come quello dell'ex fidanzato di Tiziana, non hanno portato a molto. Resta però quel telefono come possibile chiave. Inviolabile al momento, dato che nessuno ne conosce il pin.

Rossana Esposito, pm titolare dell'inchiesta, ha preparato una rogatoria internazionale indirizzata alla Apple: la richiesta di "accesso al dispositivo iPhone in possesso alla Cantone per indagini in corso in Italia".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tiziana Cantone, i pm alla Apple: "Ci aiuti a sbloccare il suo smartphone"
NapoliToday è in caricamento