Domenica, 19 Settembre 2021
Cronaca Caivano / Parco Verde

Fortuna, si segue la pista pedofili. I pm ascoltano gli amichetti della bambina

I bambini stanno parlando col pm Federico Bisceglia, che indaga sul caso della piccola morta in circostanze misteriose a Caivano. Il sospetto è che molti vicini sappiano cosa è accaduto

Un bambino

Tiene banco il caso di Fortuna Loffredo, la bimba di sei anni morta lo scorso giugno dopo essere precipitata da un balcone a Caivano. Si indaga, dopo i risultati dell'autopsia che hanno confermato la piccola avesse subito delle violenze, anche su di un presunto giro di pedofili.

Secondo i magistrati gli autori delle violenze erano persone che la bambina conosceva bene, ed il sospetto è che in molti – nel Parco Verde di Caivano, teatro della tragedia – sappiano importanti dettagli sulla vicenda, ma che per omertà non ne parlino.

Il pm di Napoli Nord Federico Bisceglia, con il coordinamento del procuratore Francesco Greco, sta ascoltando in questi giorni alcuni amichetti della piccola nel tentativo di comprendere se a loro Fortuna avesse fatto confidenze. Gli incontri con i bambini avvengono nella scuola elementare del posto alla presenza di uno psicologo, di un assistente sociale e dei loro genitori, alcuni dei quali all'inizio contrari all'iniziativa.

Tra i primi ad essere ascoltati Doriana, l'amica del cuore di Fortuna nonché l'ultima persona con cui aveva giocato prima di morire. Si tratta della sorellina di Antonio Giglio, il bambino di tre anni a sua volta precipitato da un balcone dello stesso edificio un anno prima di Fortuna.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fortuna, si segue la pista pedofili. I pm ascoltano gli amichetti della bambina

NapoliToday è in caricamento