menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

I cittadini di Cuma e del Fusaro si incontrano: "Dopo le elezioni sono chiacchiere”

I cittadini flegrei, continuano a incontrarsi per discutere e trovare soluzioni ai problemi nel territorio quali la complicazione delle fogne, la pulizia delle strade, la manutenzione dei giardini nella villetta comunale

fogneContinua il ciclo di incontri trai cittadini flegrei, nelle periferie, per discutere dei problemi che attanagliano il territorio. Dal piano parcheggi, al sistema fognario inefficiente. Giovedì 13, infatti, alle ore 20.30, presso la pista di pattinaggio in Cia Cupa della Torretta, i residenti di Cuma e del Fusaro hanno organizzato un incontro pubblico per dare risoluzione alle problematiche del territorio.

fogne1

Il comitato di cittadini già in precedenza, durante un incontro con l’amministrazione, chiese di risolvere i problemi. Tra questi la complicazione delle fogne è quello che risalta maggiormente. Il comitato già in passato ha richiesto la pulizia dei canali di scolo, la manutenzione spazi adiacenti le pompe di sollevamento in via Cuma e via Miliscola, interventi urgenti per evitare la fuoriuscita di esalazioni fognarie in località “Pigne” via Mercato di Sabato, viale Olimpico, impianti di via Cuma e via Miliscola.

A queste richieste, che trovarono promesse da parte dell’amministrazione, si aggiungevano anche i problemi che riguardavano la pulizia delle strade, la manutenzione dei giardini nella villetta comunale e nei viali più passeggiati della zona. Una serie di richieste, protocollate e portate in comune, come un’agenda di lavoro per gli amministratori locali. Ad agosto dell’anno scorso dirigenti comunali e amministratori risposero alle richieste dei cittadini in modo positivo, solo che, a distanza di quasi un anno, nulla è cambiato.

Da questo malcontento nasce l’esigenza di incontrarsi nuovamente, per verificare l’attuazione degli impegni presi nel luglio 2009 con l’ex commissario prefettizio, Umberto Cimmino e Michele Balsamo, allora incaricato alla risoluzione dei problemi posti. “ Dopo aver letto il comunicato dell'amministrazione riguardante le fogne di via Cuma – afferma un attivista del comitato cittadino, Giuseppe L. – che affermava di "non creare allarmismo" il 6 maggio alle ore 13 ci siamo recati sul posto per verificare attentamente la fuoriuscita di liquame che si sta riversando direttamente nel lago Fusaro.

Sono bastati cinque minuti di pioggia – continua Giuseppe – che la fogna non ha funzionato, figuriamoci quando ci saranno piogge per ore e ore. Quindi direi agli amministratori che invece di fare il sopralluogo tre giorni dopo che succede l'evento, bisognerebbe farlo direttamente all'atto in cui fuoriesce il liquame e non quattro giorni dopo. L’allarmismo – conclude – non lo creano i cittadini ma gli stessi amministratori”. In questo contesto i residenti di Cuma e del Fusaro, giovedì prossimo penseranno anche a come agire per risolvere loro stessi i problemi in caso di ulteriore rimando da parte dell’amministrazione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccini agli over 60, al via le prenotazioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento