menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Distratti dagli smartphone mentre si cammina in strada: allarme a Napoli

Un esperimento sociale condotto da Found! avverte: il 53% degli italiani rischia la propria incolumità mentre cammina in strada, perchè distratto dal cellulare. Alta la percentuale nel capoluogo campano e nelle altre metropoli

Il 53% degli italiani rischia la propria incolumità perchè distratto dal proprio smartphone mentre cammina in strada. E' quanto emerge da un esperimento sociale condotto da Found! sul fenomeno del cosiddetto 'smartphone walking', utilizzando oltre 5.000 segnalazioni raccolte grazie agli osservatori sparsi per le 5 maggiori città italiane, oltre che su un panel di 25 esperti tra psichiatri e sociologi.

"I grandi vantaggi apportati al genere umano dalla tecnologia hanno anche degli effetti collaterali, sempre più diffusi e pericolosi", spiega il sociologo Saro Trovato, fondatore di Found! e promotore dell’esperimento sociale.

A chi non è mai capitato di scontrarsi con un pedone intento a scorrere il proprio diario di Facebook (65%), o di restare bloccati sulla metro perché un passeggero si è fermato davanti all’ingresso del convoglio intento a mettere like su Instagram (41%)? Sono solo alcuni dei comportamenti più diffusi nelle grandi città italiane, secondo l'indagine. Basti pensare che, in base ai dati diffusi da Polfer, si segnala un aumento del 33% delle vittime da attraversamento sui binari, dovuti anche alla 'distrazione tecnologica' tipica della smartphone walking.

Ma qual è l’identikit dello 'smartphone walker' italiano? I più distratti dalla tecnologia mentre camminano sono gli uomini (58%), contro il 48% delle donne. In pole position ci sono le persone tra i 30 e i 45 anni (58%), seguiti dai giovanissimi tra i 16 e i 29 (54%) e dagli over 50 (46%).

Un atteggiamento molto più marcato nelle metropoli: nella speciale top 5 infatti trionfa Milano con il 61%, seguita da Roma (58%), Napoli (56%), Torino (55%) e Palermo (53%).

Emblematico è il caso di Pokemon Go, il nuovo game mobile che incita a trovare i popolarissimi pupazzi giapponesi in giro per la città. Un gioco che può generare una ulteriore pericolosa 'distrazione di massa', avvertono gli esperti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Commissario Ricciardi ritornerà: la seconda stagione non è un'utopia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Festival di Sanremo, chi è Greta Zuccoli

  • Media

    Un Posto al Sole, le anticipazioni delle puntate dall'8 al 12 marzo

  • Media

    "Live - Non è la D'Urso" chiude, nuovo programma per la conduttrice

Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento