rotate-mobile
Mercoledì, 26 Gennaio 2022
Incidenti stradali Giugliano in campania

Investita e uccisa sull'Asse Mediano: il test del Dna rivela l'identità della vittima

La donna, investita il 25 gennaio scorso prima da un tir e poi da altri veicoli, stava cercando di salvare il suo cane

Fu investita il 25 gennaio scorso sull’Asse Mediano mentre cercava di salvare il suo cane. Il test del Dna ha rivelato l’identità della vittima: si tratta di Antonietta De Alteriis, 65 enne di Giugliano.

Ieri sono arrivati i risultati degli esami sui resti del corpo della donna che sono stati dissequestrati e che, per volere dei familiari, verranno cremati. La vittima fu investita prima da un 39enne di Cesa alla guida di un tir che non si era accorto della donna al centro della carregiata e poi, successivamente, da altri veicoli. Il corpo martoriato fu scoperto alle sette del mattino sulla superstrada tra le uscite di Aversa-Melito e lo svincolo di Caserta, sul territorio di Giugliano. Intanto, gli avvocati dei familiari della vittima hanno nominato un perito per effettuare dei controlli sulla sicurezza dell'arteria, sulle barriere laterali e sui guard rail che potrebbero non essere a norma.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Investita e uccisa sull'Asse Mediano: il test del Dna rivela l'identità della vittima

NapoliToday è in caricamento