menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Alessandra Borrelli

Alessandra Borrelli

Alessandra rimasta vedova in Messico. La famiglia: "Avremmo voluto un aiuto"

Le difficoltà a far tornare a Napoli la giovane che ha perso il neo marito in un incidente stradale. "Può servire più un aereo di Stato ad una giovane sposa per ritornare vedova in patria o ad un personaggio politico per assistere ad una finale di calcio?"

"Questa tragedia che ha colpito la nostra famiglia in modo così devastante ci porta a riflettere. Siamo una sana famiglia del Sud dove l'unione e la compattezza sono il nostro filo conduttore, siamo in tanti ed ognuno di noi mette a fattor comune le proprie professionalità, le amicizie, le competenze, le disponibilità economiche. Subito dopo avere appreso la tragedia eravamo tutti insieme pronti (ognuno con quanto possibile) a far quadrato intorno ad Ale, Enzo ed i loro genitori''. Così in una riflessione scritta dai familiari di Vincenzo Maiello e Alessandra Borrelli coinvolti nell'incidente stradale mentre erano in viaggio di nozze in Messico e nel quale è morto il giovane mentre la ragazza è rimasta gravemente ferita.

''I telefoni e Internet - si sottolinea - non hanno mai smesso di funzionare, giorno e notte, e forse dopo cinque giorni si sta trovando il bandolo della matassa... E se tutto questo non fosse successo a noi? Se fosse successo ad un comune cittadino che a fine mese stenta a sbarcare il lunario? Al signor qualunque che non sa usare internet, che non può raccogliere in poche ore i soldi per i biglietti aerei e sostenere il costo del trasporto? In queste tragedie la burocrazia dovrebbe cedere il passo alla solerzia e alla tempestività. Può servire più un aereo di Stato ad una giovane sposa per ritornare vedova in patria o ad un personaggio politico per assistere ad una finale di calcio? - si chiedono i familiari - Vorremmo aver avuto una mano che ci guidasse in questo sentiero irto e spinoso, non dover essere autodidatta e muoverci da soli''.

LO SFOGO DELLO ZIO - Il volo di linea della compagnia aerea che ha trasportato i familiari a Playa del Carmen i parenti del defunto e della ferita è costato 25 mila euro. Altri 75 mila euro saranno invece necessari per riportare Alessandra in Italia e consentirle di essere operata. E' lo sfogo amaro di Giovanni Borrelli, zio della ragazza e medico rianimatore. ''Ci siamo fatti carico da soli - spiega - di tutte le spese senza problemi e mi chiedo come avrebbe fatto una famiglia senza le possibilità economiche necessarie. Avremmo solo voluto che ci fosse un aiuto delle istituzioni per risolvere le pratiche burocratiche necessarie per organizzare i rientri. Invece siamo rimasti soli. Fino ad adesso nessuno è intervenuto'', sottolinea Borrelli. In queste ore si sta cercando di organizzare il volo di una jet ambulanza che consentirà il rientro di Alessandra in Italia per le operazioni necessarie alla ricomposizione delle fratture scomposte riportate nello scontro. ''Il mio appello - aggiunge Borrelli - è che qualcuno sul posto, lì in Messico, magari uno psicologo vada a dare un po' di conforto ai parenti di questi due giovani''. (Ansa)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Rischio caduta razzo cinese, le indicazioni della Protezione Civile della Campania

Attualità

Supplica alla Madonna di Pompei: il testo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cura della persona

    Come usare il blush per riequilibrare la forma del viso

  • Media

    Il ritorno di Liberato: ecco "E te veng' a piglià" | VIDEO

Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento