Incidente a Posillipo: Rossella è ancora in rianimazione

Operata per rimuovere un ematoma alla testa. Le sue condizioni restano gravi. Stanno meglio gli altri tre giovani

Foto Ansa

Rossella Amato è ancora ricoverata al reparto di Rianimazione al Cardarelli, le sue condizioni sono ancora gravi e gli amici e la sua famiglia pregano per lei. Era in auto insieme a Stefano Scarciello, Aurora Fonseca e Luca Mastroianni: dopo una notte di lavoro erano diretti a mare ma per cause che sono al vaglio delle forze dell’ordine l’auto ha perso il controllo e ha sfondato la recinzione ai margini della strada finendo nel vuoto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Fortunatamente ad attutire la caduta è stato un albero secolare di una villa che in quel momento era disabitata. Per i tre ragazzi è andata decisamente meglio, le condizioni di Rossella invece sono parse subito più gravi ed è stata sottoposta ad un intervento chirurgico alla testa per rimuovere un ematoma. Intanto si accende la polemica sulle ringhiere che costeggiano le strade di Posillipo. Progettate come appoggio per ammirare il panorama, da qualcuno sono ritenute inidonee come sistemi di protezione. E’ anche vero che il limite di velocità in quelle strade va dai 30 ai 50 chilometri all’ora.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gianluca Manzieri: "Ho dovuto trovare la forza e il coraggio per affrontare il male e per sconfiggerlo"

  • Amministrative 2020, i risultati nei 28 comuni al voto nel napoletano

  • Regionali Campania 2020, i risultati: Partito Democratico primo partito

  • CALCIOMERCATO NAPOLI - A centrocampo può restare Palmiero: "Decidono Gattuso e Giuntoli"

  • Coronavirus, boom di positivi in Campania e un morto su soli 3.400 tamponi esaminati

  • Coronavirus, De Luca: "Tra fine ottobre e novembre attesa la ripresa del contagio"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NapoliToday è in caricamento